0 4 minuti 1 mese

Hebron (Quds News Network) – Le forze di occupazione israeliane hanno effettuato una serie di raid, perquisizioni e arresti in varie località della Cisgiordania occupata la scorsa notte e venerdì mattina presto, scatenando scontri in diverse aree.

A Nablus, le forze israeliane hanno preso d’assalto diverse città a sud della provincia di Nablus, hanno fatto irruzione in diverse case e hanno condotto perquisizioni. Almeno quattro palestinesi sarebbero stati arrestati durante i raid nella provincia.

In un contesto correlato, i combattenti della resistenza palestinese hanno aperto il fuoco sulla postazione militare israeliana situata sul monte Gerizim a Nablus, mentre le forze israeliane si erano massicciamente schierate nell’area.

A Qalqilya, le forze israeliane hanno preso d’assalto la città di Azzun, a est di Qalqilya, hanno fatto irruzione in diverse case, ne hanno saccheggiato il contenuto e hanno picchiato brutalmente nella sua casa Mohamed Zaki Badran, un residente palestinese locale, costringendolo al trasferimento all’ospedale Darwish Nazzal di Qalqilya per cure mediche. trattamento.

Violenti scontri sono scoppiati tra le forze israeliane e giovani ribelli nella città di Azzun, dove sono stati utilizzati ordigni esplosivi artigianali contro le forze d’invasione.

Combattenti della Resistenza hanno aperto il fuoco anche contro le forze israeliane nella zona Marj di Qalqilya e in varie zone a sud della città.

A Salfit, le forze israeliane hanno invaso la città e il villaggio di Haris dopo la mezzanotte, schierandosi massicciamente in vari quartieri e strade. Hanno sparato intensamente con proiettili veri e lacrimogeni, hanno fatto irruzione in numerose case, ne hanno distrutto il contenuto e minacciato i loro occupanti.

Le forze israeliane hanno arrestato un giovane da casa sua, rilasciandolo poi. Inoltre, hanno fatto irruzione in alcuni negozi commerciali del centro cittadino, confiscando le registrazioni delle telecamere di sorveglianza.

A Ramallah, le forze israeliane hanno arrestato un cittadino palestinese della città di Ain Arik a ovest di Ramallah e l’avvocato Issa Ghayth di Beitunia in seguito al raid e alla perquisizione delle loro case, causando danni alle loro proprietà.

A Gerico, le forze israeliane hanno invaso il campo profughi di Ain al-Sultan, hanno portato ulteriori rinforzi e hanno assediato l’area di Dahiyeh all’interno del campo. Hanno effettuato operazioni di perquisizione e raid in diverse abitazioni.

A Betlemme, le forze israeliane sono entrate nella Città Vecchia di Al-Khader, a sud di Betlemme, si sono posizionate nell’area di Tel e hanno lanciato granate sonore e lacrimogene.

A Hebron, le forze israeliane hanno invaso la città di Yatta a sud di Hebron, l’area di Dhahriya nella città di Dura a sud e l’area di Sannir nella città di Hebron. Hanno fatto irruzione in diverse case e hanno pattugliato i loro veicoli nelle strade di entrambe le zone.

Sorgente: Le forze israeliane conducono una campagna di arresti di massa nella Cisgiordania occupata – Quds News Network

Please follow and like us:
0
fb-share-icon0
Tweet 20
Pin Share20