0 2 minuti 1 mese

Il primo ministro malese, Anwar Ibrahim, lunedì scorso, ha criticato i paesi occidentali per la loro mancanza di azione contro le atrocità di Israele a Gaza.

“Dove abbiamo messo la nostra umanità, perché questa ipocrisia?” La domanda che ha posto Ibrahim in una conferenza stampa congiunta con il cancelliere tedesco Olaf Scholz, dopo l’incontro a Berlino.

 

Alla domanda se abbia condannato un attacco transfrontaliero contro Israele da parte del gruppo Hamas il 7 ottobre, e se abbia sostenuto gli sforzi per liberare gli ostaggi israeliani, Ibrahim ha ricordato che i paesi occidentali dovrebbero porre fine al loro atteggiamento “selettivo” e “ambivalente”.

“Ciò che rifiuto fortemente è questa narrazione, questa ossessione, come se l’intero problema iniziasse e finisse con il 7 ottobre. Non è iniziata con il 7 ottobre e non è finita con il 7 ottobre. È iniziato quattro decenni prima e continua ogni giorno”, ha sottolineato.

Ibrahim ha affermato che le politiche decennali di Israele contro i palestinesi e le sue atrocità sono state la causa principale del conflitto in corso.

“Ci opponiamo al colonialismo, all’apartheid, alla pulizia etnica o all’espropriazione di qualsiasi paese, sia esso in Ucraina o a Gaza. Non possiamo cancellare 40 anni di atrocità ed espropri, che hanno provocato la reazione e la rabbia della gente”, ha ribadito.

Il leader malese ha precisato che, nonostante le divergenze con Scholz sul conflitto in Medio Oriente, sono d’accordo sulla necessità di un cessate il fuoco immediato a Gaza e sull’urgente necessità di fornire maggiori aiuti umanitari ai civili palestinesi.

“Sono d’accordo con ciò che ha detto il Cancelliere sulla soluzione finale dei due Stati per garantire la pace per entrambi i paesi e lavorare su un concetto per garantire lo sviluppo economico e il progresso per le persone”, ha concluso Ibrahim.

 

 

Sorgente: Gaza. La domanda del premier malese che gela Scholz (e tutto l’occidente) – IN PRIMO PIANO – L’Antidiplomatico

 

Please follow and like us:
0
fb-share-icon0
Tweet 20
Pin Share20