0 3 minuti 10 mesi

La scorsa settimana il parlamento della Corea del Nord ha votato all’unanimità per inserire la politica di “sviluppo accelerato” delle armi nucleari nella costituzione del paese.
Il ministero nordcoreano per l’industria dell’energia nucleare ha criticato l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) per aver “elaborato” una risoluzione sul programma nucleare di Pyongyang.
Ha fatto riferimento al documento pubblicato venerdì scorso dall’organismo di vigilanza atomica delle Nazioni Unite, in cui si sottolinea la necessità che la Repubblica popolare democratica di Corea (RPDC) sospenda il suo programma di armi nucleari e si esorta Pyongyang a tenere conto delle nove risoluzioni approvate dalle Nazioni Unite . Consiglio di Sicurezza che condanna fermamente le loro azioni nucleari e missilistiche balistiche.
Церемония спуска новой подводной лодки КНДР с тактическими ядерными наступательными вооружениями - Sputnik International, 1920, 08.09. 2023

Multimedia

Guarda il nuovo “sottomarino tattico da attacco nucleare” della Corea del Nord

Il portavoce ha etichettato la risoluzione come una “cospirazione” orchestrata dagli Stati Uniti e dai loro alleati, sottolineando che l’AIEA non ha giurisdizione sulla Corea del Nord da quando si è ritirata dall’organizzazione nel 1994. Ha sottolineato che lo status della Corea del Nord come stato dotato di armi nucleari è già diventato “irreversibile.”
“Questa farsa delle forze ostili è una rivelazione della loro sinistra intenzione di nascondere i loro atti criminali di grave minaccia al sistema internazionale di non proliferazione nucleare e giustificare la loro politica ostile nei confronti della RPDC”, ha sottolineato il funzionario.
Ha chiarito che “finché su questo territorio esisteranno le armi nucleari tiranniche degli Stati Uniti e le forze di aggressione imperialiste, la posizione della RPDC come stato dotato di armi nucleari rimarrà invariata e la RPDC non tollererà mai gli atti di violazione dei diritti da parte delle forze ostili”. la sua sovranità.”
Separatamente, il portavoce ha accusato il capo dell’AIEA Rafael Grossi di “aver preso l’iniziativa di creare un’atmosfera di pressione sulla Corea del Nord” “diffondendo una storia falsa [nel 2022]” sulla spinta del Paese a riprendere i test nucleari per la prima volta dal 2017.

Sorgente: ‘US’ Paid Trumpeter’: Pyongyang Berates IAEA Over Resolution on N Korea’s Nuclear Program


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.