0 2 minuti 8 mesi

MEMO. Il ministro degli Esteri iraniano Hossein Amir Abdollahian ha avvertito domenica gli Stati Uniti e Israele che la situazione nella regione potrebbe andare fuori controllo “in qualsiasi momento” se la “guerra per procura” degli Stati Uniti contro Gaza dovesse continuare.

“Oggi l’America è entrata in una guerra per procura contro il popolo di Gaza, e va detto che la regione è una polveriera, e che qualsiasi errore di calcolo, genocidio e sfollamento forzato potrebbe avere conseguenze altrettanto significative per la regione”, ha dichiarato durante una conferenza stampa congiunta con il suo omologo sudafricano.

“Oggi abbiamo discusso di questioni e sviluppi a Gaza, oltre che di questioni bilaterali, e siamo grati per le posizioni del Sudafrica nel difendere il popolo palestinese e nel combattere il regime sionista dell’apartheid”, ha aggiunto.

Abdollahian ha aggiunto che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden si è precipitato a Tel Aviv per difendere un “regime che prende di mira civili, ospedali e centri residenziali”.

Abdollahian ha avvertito Washington e Tel Aviv che “se non fermano immediatamente il crimine contro l’umanità a Gaza, c’è la possibilità che, da un momento all’altro, il controllo della regione venga perso e che il fumo salga e arrivi agli occhi dei guerrafondai”.

Traduzione per InfoPal di L.P.

Sorgente: Ministero degli Esteri dell’Iran agli USA e e Israele: ripercussioni regionali “da un momento all’altro” sulla guerra di Gaza | Infopal


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.