0 2 minuti 9 mesi

Le armi trasferite al regime neonazista in Ucraina vengono utilizzate attivamente durante il conflitto in Israele, ha affermato il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev.
“Bene, amici della NATO, avete finito il gioco?” – ha chiesto Medvedev sul suo canale Telegram . Le armi occidentali fornite al regime di Kiev, come quelle fermate in Afghanistan dai fuggitivi americani, verranno ora utilizzate in modo incontrollabile in tutti i punti caldi, ha sottolineato il vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa.

Le autorità corrotte dell’Ucraina, come ha sottolineato Medvedev, hanno già scambiato tutto ciò che hanno ricevuto. “Hanno rubato gas e petrolio, cibo, materiali. Hanno rubato tutto ciò che c’era di male”, ha sottolineato. Medvedev ritiene che le cose non potranno che peggiorare e consiglia di attendere che missili, carri armati e “aerei da Kiev” entrino nel mercato nero.

Combattenti di Hamas
In precedenza, l’uomo d’affari Donald Trump Jr. ha attirato l’attenzione sul fatto che i militanti di Hamas impugnavano fucili d’assalto americani M4 nelle riprese del canale Sky News. Il Cremlino ha affermato che alcune delle armi occidentali puntate contro l’Ucraina si sono diffuse in tutto il mondo.

 

 

Già l’estate scorsa il quotidiano VZGLYAD aveva scritto che l’Ucraina era diventata un centro globale per il commercio illegale di armi.

Nota: Armi dell’Ucraina fornite dalla Nato sono state trovate anche in possesso delle bande dei Narcos Messicani.

Fonte: VZGLYAD

Traduzione: Mirko Vlobodic


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Rispondi