0 3 minuti 5 mesi

pulsante di condivisione di Facebook
pulsante di condivisione su Twitter
pulsante di condivisione di Reddit
pulsante di condivisione di whatsapp
pulsante di condivisione e-mail
condividi questo pulsante di condivisione

Un’organizzazione internazionale per i diritti umani ha avvertito, giovedì, di un “forte aumento” della violenza da parte dei coloni israeliani nei territori palestinesi occupati “sotto la copertura politica del governo israeliano”, riferisce l’agenzia Anadolu .

EuroMed Rights, una rete di 68 organizzazioni, istituzioni e individui per i diritti umani con sede in 30 paesi in tutta Europa e nella regione del Mediterraneo con sede a Ginevra, Svizzera, ha presentato il suo rapporto alla 54a sessione del Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite.

Il numero di attacchi dei coloni nella prima metà del 2023 ha raggiunto 1.148, “quasi eguagliando il numero totale di attacchi registrati nell’intero anno precedente (2022), che era di 1.187”, ha detto il rappresentante dell’organizzazione per i diritti, aggiungendo che tale violenza è impegnato “sotto la copertura politica del governo israeliano”.

Questo aumento indica un livello di violenza senza precedenti, con quasi nessuna responsabilità o misure punitive in atto

ha detto mentre EuroMed condivideva il suo video sui social media, senza menzionare il suo nome.

Ha osservato che la “retorica provocatoria” dei ministri del governo israeliano è un “contribuente importante al significativo aumento della violenza dei coloni, poiché il governo sostiene i coloni in vari modi, inclusa la protezione dalla sicurezza o dai procedimenti giudiziari”.

Ha concluso il suo discorso esortando la comunità internazionale “a essere presente sul terreno per proteggere le comunità palestinesi vulnerabili a rischio di sfollamento, nonché a compiere passi concreti per fare pressione su Israele affinché ponga fine alla sua occupazione militare”.

A settembre, l’Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari (OCHA) ha dichiarato che dal 2022, oltre 1.100 palestinesi provenienti da 28 comunità sono stati sfollati, citando l’aumento della violenza e l’impedimento dell’accesso ai pascoli da parte dei coloni israeliani illegali.

Sorgente: Gruppo per i diritti umani avverte del “forte aumento” della violenza contro i palestinesi da parte dei coloni israeliani – Middle East Monitor