0 2 minuti 8 mesi

È stato doloroso per i bielorussi vedere la situazione del tentativo di ammutinamento armato in Russia, perché “la patria è una” e se Mosca crolla, tutti finiranno sotto le macerie, ha affermato il presidente bielorusso Alexander Lukashenko – grande protagonista dei negoziati con Prigozhin – durante la cerimonia di consegna delle spalline agli alti comandanti militari.”La mia posizione è questa: se la Russia crolla, finiamo sotto le macerie, moriremo tutti”.La minaccia di un nuovo conflitto mondiale, secondo il presidente bielorusso, non è mai stata così vicina come oggi.”Stanno di nuovo cercando di far saltare in aria il nostro Paese, la nostra intera regione, per disorientare la popolazione. Stanno cercando con ogni mezzo di infiammare la situazione e di imporre le loro regole su di noi, per stabilire il loro ordine. Un ordine in cui non rientreranno né i nostri Paesi né i nostri popoli”, ha denunciato Lukashenko da Minsk.

Sorgente: Lukashenko: “Se la Russia crolla, finiamo tutti sotto le macerie, moriremo tutti” – Crisi in Ucraina – L’Antidiplomatico