0 1 minuto 10 mesi

(INCONTRO ZOOM ORGANIZZATO ALLA VIGILIA DELLA STAFFETTA) Cosa vuol dire movimento «pacifista» indipendente? Una domanda che ci siamo posti (e continueremo a porci), Disarmisti esigenti & partners, alla vigilia della “staffetta” Aosta-Lampedusa del 7 maggio . La domanda sulla indipendenza delle reti pacifiste ce la siamo posta, con particolare attenzione, a partire dal corteo a Roma del 5 novembre 2022: nella sostanza, la manifestazione non si era occupata del problema di dare voce alla maggioranza degli italiani, convergente su 4 cose: pur nella condanna della invasione russa, contrarietà all’invio di armi all’esercito ucraino; immediato cessate il fuoco senza condizioni per avviare negoziati di pace; no riarmo convenzionale e nucleare; no sanzioni economiche oltretutto autodistruttive. Come ovviare? La base è una visione culturale propria ma radicata nel buon senso dell’umanità, in parte espressa dalla Carta dell’ONU. Link per scaricare la registrazione dell’incontro Zoom (dalle ore 18:00 alle ore 20:30 del 6 maggio) usando il programma