0 3 minuti 1 anno

Gerusalemme occupata (QNN)- I gruppi israeliani estremisti del Monte del Tempio, che cercano di distruggere la Moschea Al-Aqsa di Gerusalemme e sostengono la creazione di un Terzo Tempio, venerdì hanno invitato i coloni israeliani a irrompere nel luogo sacro durante la festa della Pasqua ebraica e a condurre macellazione rituale di animali nei cortili della moschea, che rischia di provocare i palestinesi.

I gruppi di coloni israeliani associati al ‘Movimento del Monte del Tempio’ hanno offerto una ricompensa in denaro a chiunque riesca a sacrificare un animale all’interno dei cortili della moschea, o anche a coloro che vengono arrestati per aver tentato di macellare i propri sacrifici all’interno dei cortili della moschea.

Un colono arrestato dalla polizia israeliana che cerca di entrare nel luogo sacro con un agnello riceverà un premio di 1.200 shekel ($ 330), un colono arrestato all’interno della moschea con un agnello riceverà 2.500 shekel ($ 690) e un colono che riuscirà a offrire un agnello o un capretto nei cortili riceverebbe 20.000 shekel ($ 5.500).

I gruppi estremisti hanno anche invitato i loro seguaci a marciare in massa verso la moschea di al-Aqsa in occasione della Pasqua ebraica, che inizierà il 5 aprile e durerà una settimana.

Queste chiamate provocatorie sono state fatte mentre almeno 15 rabbini avrebbero inviato una lettera giovedì al primo ministro dell’occupazione israeliana Benjamin Netanyahu chiedendo che gli fosse dato il via libera per macellare i sacrifici animali nella moschea di Al-Aqsa durante le vacanze di Pasqua, dicendo che era per l’“interesse nazionale” di ‘Israele’ a poter svolgere il rito.

“Vogliamo offrire il sacrificio pasquale al posto che gli spetta e al momento giusto, nonostante tutte le difficoltà. Chiediamo di aprire il sito del tempio per permettere ai messaggeri del popolo di Israele di rinnovare il sacrificio”, scrivono nella lettera.

I coloni israeliani sono pronti a prendere d’assalto la moschea in gran numero per celebrare la festa in un momento in cui i palestinesi che osservano il mese sacro del Ramadan di solito riempiono l’area.

Sebbene il rabbinato capo di Gerusalemme abbia proibito a lungo il culto ebraico nella moschea, alcuni gruppi religiosi hanno chiesto che i coloni possano pregare sul sito.

Mentre i governi di occupazione israeliani hanno resistito a lungo a tali appelli – temendo un massiccio contraccolpo da parte della comunità musulmana globale – un certo numero di figure nel nuovo governo israeliano hanno sostenuto il permesso di culto ebraico sul sito.

Sorgente: Gruppi di coloni israeliani chiedono il massacro di animali all’interno della moschea Al-Aqsa di Gerusalemme – Quds News Network


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.