23 February 2024
0 3 minuti 11 mesi

Jet russi hanno sorvolato le basi statunitensi in Siria “quasi ogni giorno” a marzo

3 minuti di lettura

23 marzo 2023
Un comandante statunitense ha affermato che un’azione russa aggressiva potrebbe causare “errori di calcolo”.
Gli Stati Uniti e la Russia mantengono una linea di “deconflitto” per prevenire scontri diretti tra i due in Siria. [Getty]

I jet russi hanno sorvolato le basi statunitensi in Siria quasi ogni giorno a marzo in violazione degli accordi di risoluzione dei conflitti tra i due paesi, ha detto mercoledì un comandante statunitense.

I jet russi hanno sorvolato le due basi statunitensi in Siria – al-Tanf nel sud-est e al-Omar – circa 25 volte questo mese, rispetto a zero volte a febbraio.

“Stanno regolarmente volando direttamente sopra le nostre unità… mentre noi abbiamo forze proprio lì a terra a [al-Tanf Garrison]. Quindi è una situazione scomoda”, il tenente generale Alexus Grynkewich, comandante del comando centrale degli Stati Uniti , ha detto a NBC News.

Il ronzio russo dei soldati e delle basi statunitensi in Siria segna un aumento del comportamento aggressivo da parte di Mosca in un teatro in cui i due paesi hanno generalmente cercato di tenere separate le loro forze.

MENA

Mosca e Washington hanno mantenuto una linea di “deconflitto” in Siria negli ultimi quattro anni per garantire che mentre le due potenze si trovano su fronti opposti, non entrino in uno scontro diretto.

A volte si sono verificati scontri tra i due paesi, apparentemente di proposito.

Nel febbraio 2018, le forze del regime siriano e i mercenari privati ​​russi appartenenti al gruppo Wagner sono avanzati sulle posizioni statunitensi. Gli Stati Uniti hanno bombardato i soldati in risposta, uccidendone circa 100.

Nell’agosto 2020, in un incidente ripreso da un video, le truppe russe hanno spinto i soldati statunitensi fuori strada nel nord-est della Siria.

Il tenente generale Grynkewich ha detto che mentre non pensa che la Russia userebbe armi contro gli Stati Uniti, le azioni russe aggressive “aumentano il rischio di errori di calcolo”.

“Questo sta abilmente provocando gli Stati Uniti. Tali incidenti stanno influenzando qualsiasi risultato positivo, se esiste, nel contesto siriano”, ha detto a The New Arab Ruslan Trad, un ricercatore di sicurezza presso il Consiglio Atlantico .

Trad ha aggiunto che pensava che la Russia stesse cercando di “provocare una reazione” da parte degli Stati Uniti, incoraggiata, tra l’altro, dai suoi recenti incontri con la Cina.

IMPARENTATO

Sorgente: Jet russi hanno sorvolato le basi statunitensi in Siria 25 volte a marzo

Rispondi

Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot