0 3 minuti 1 anno

 

La scomparsa di Yusuf al-Qaradawi in Qatar lunedì segna la fine di un’era nell’Islam contemporaneo. Al-Qaradawi è stato uno degli studiosi musulmani più influenti al mondo e un accanito sostenitore della liberazione palestinese e delle rivoluzioni arabe del 2011. La sua scomparsa all’età di 96 anni conclude la carriera di uno dei più importanti musulmani studiosi del secolo scorso.

Nato nel 1926 in un villaggio nel delta del Nilo in Egitto, ancora sotto il dominio coloniale britannico, al-Qaradawi andò a studiare presso la prestigiosa Università Al-Azhar con sede al Cairo. Da adolescente, era strettamente legato ad essa e ai Fratelli Musulmani, due delle istituzioni più importanti del suo tempo.

Queste due istituzioni giocherebbero un ruolo decisivo nella sua formazione di studioso e di attivista musulmano. Decenni dopo, al-Qaradawi scriverà della sua associazione con le istituzioni con grande orgoglio nelle sue memorie. Per quanto riguarda Al-Azhar, si è laureato tra i migliori della sua classe prima di ottenere il dottorato di ricerca nel 1973.

Ma era il fondatore dei Fratelli Musulmani, Hassan al-Banna, che vedeva come la sua guida spirituale, ed è stata la concezione globale (shumuli) di quest’ultimo dell’Islam, che incorporava il personale, il sociale e il politico, che ha ispirato la concezione di al-Qaradawi comprensione del ruolo dell’Islam nella vita pubblica.

La sua associazione attiva con i Fratelli Musulmani, il più grande movimento socio-politico egiziano negli anni ’40, la cui leadership era spesso in conflitto con i governanti egiziani, fece sì che fu imprigionato ripetutamente negli anni ’40 e ’50, subendo torture per mano dei suoi carcerieri.

Eppure, a differenza di alcuni dei suoi compagni detenuti, e probabilmente a causa della sua formazione teologica, si oppose all’emergere in prigione di ramificazioni estreme della Fratellanza Musulmana tradizionale. In effetti, al-Qaradawi potrebbe essere stato uno dei contributori alla formale confutazione da parte della leadership dei Fratelli Musulmani di questa tendenza all’interno della loro organizzazione negli anni ’60.

Sorgente: Yusuf al-Qaradawi, lo studioso musulmano che ha influenzato milioni di persone | Necrologi Notizie | Al Jazeera