controinformazione.info | La partnership Russia-Cina vanifica le misure antirusse degli Stati Uniti

controinformazione.info | La partnership Russia-Cina vanifica le misure antirusse degli Stati Uniti

22 Marzo 2022 0 Di ken sharo

 LA PARTNERSHIP RUSSIA-CINA VANIFICA LE MISURE ANTIRUSSE DEGLI STATI UNITI

 

Il potente alleato della Russia, la Cina, sta alimentando i timori dell’Occidente per le sagge politiche di Pechino che fanno intravedere il fallimento della campagna contro Mosca. La neutralità del Celeste Impero ha particolarmente allarmato Blinken e la Psaki, i quali hanno annunciato che, per qualsiasi azione cinese a sostegno della Russia, la Cina dovrebbe renderne conto. A chi ? Naturalmente ai signori di Washington.

In realtà Pechino non ha alcuna intenzione di interrompere le sue fiorenti relazioni commerciali e di investimento con Mosca. Cina e Russia hanno firmato un pacchetto trentennale di 117,5 miliardi di dollari di accordi su petrolio e gas, le entità cinesi legate alla Russia stanno valutando l’acquisto di azioni in società russe di energia e materie prime e gli investitori al dettaglio cinesi hanno iniziato ad acquistare partecipazioni nei principalali asset russi.

Se contemporaneamente l’Arabia Saudita passa al renminbi, invece del dollaro, per vendere il petrolio cinese, come sta accadendo, questo infliggerà un colpo senza precedenti al petrodollaro. Anche in questo caso i monarchi sauditi dovrebbero renderne conto?

Il Pakistan dal canto suo ha risposto sprezzantemente alla richiesta USA di non facilitare rapporti economici con la Russia dicendo, per bocca del suo premier, “non siamo i vostri schiavi”.
L’India, nonostante le pressioni statunitensi, ha firmato un nuovo mega contratto per l’acquisto di petrolio dalla Russia ad un prezzo di favore con valuta di acquisto in Yuan cinesi.
Il Brasile si è rifiutato di aderire alla campagna di sanzioni cotro la Russia sollecitata da Washington e lo stesso hanno fatto l’Argentina, il Sud Africa e persino il Messico.

Supefluo dire che l’Iran, il Venezuela, la Siria, l’Iraq e paesi come Cuba, Nicaragua e Bolivia sono dalla stessa parte della Russia e continueranno a cooperare con Mosca.
Questi fattori, assieme ad altri, che dimostrano il declino dell’influenza del gendarme americano sul mondo segnalano potenzialmente anche la fine della lunga fase di egemonia finanziaria statunitense.

Il premier indiano, Modi, assiema Putin e Xi Jinping (alleanza India, Russia, Cina)

È così che le avventure americane di lunga data finiscono in un fallimento non appena i potenti “nemici” del mondo occidentale uniscono le forze.
Tuttavia non bisogna illudersi: questo è il momento in cui gigante USA diventa più pericoloso. Pur di riprendere la sua supremazia mondiale legata al dollaro, Washington è disposta a qualsiasi nuova avventura.

Luciano Lago

Sorgente: controinformazione.info | La partnership Russia-Cina vanifica le misure antirusse degli Stati Uniti