Foggia, le accuse al sindaco (dimissionario) della Lega: “Chiese una mazzetta da 500mila euro”. L’imprenditore registrò l’incontro – Il Fatto Quotidiano

Foggia, le accuse al sindaco (dimissionario) della Lega: “Chiese una mazzetta da 500mila euro”. L’imprenditore registrò l’incontro – Il Fatto Quotidiano
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot

Secondo le indagini della polizia il primo cittadino ha ricevuto un imprenditore edile Paolo Tonti, la cifra di almeno 32mila euro per il voto favorevole alla deliberazione per la proroga del programma di riqualificazione urbana cui era interessata la società di Tonti. L’inchiesta ha svelato che parte della somma è stata poi consegnata dalla moglie del sindaco, dipendente comunale per la quale il giudice ha disposto l’interdizione dal servizio, e a tre consiglieri comunali Antonio Capotosto, Dario Iacovangelo e Leonardo Iaccarino

Sorgente: Foggia, le accuse al sindaco (dimissionario) della Lega: “Chiese una mazzetta da 500mila euro”. L’imprenditore registrò l’incontro – Il Fatto Quotidiano

seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: