Crotone, ragazzo pestato da un coetaneo pugile e filmato. Gli amici: Colpiscilo con la mattonella

Crotone, ragazzo pestato da un coetaneo pugile e filmato. Gli amici: Colpiscilo con la mattonella

19 Gennaio 2021 0 Di Luna Rossa

L’autore del pestaggio è un ragazzo di 16 anni che pratica pugilato, figlio d’arte d’arte di un boxeur ancora in attività – T.G.L. – proprietario di una palestra molto nota a Crotone. La vittima ha sporto denuncia: la scarica di pugni è stata filmata e il video è stato fatto circolare su Telegram.

di Davide Falcioni
Crotone, ragazzo pestato da un coetaneo in un magazzino abbandonato
68 (guarda il video cliccando il link in fondo all’articolo)

Una raffica di pugni a un ragazzo immobilizzato a terra, poi anche calci, testate, minacce e sputi mentre altri assistono alla scena immobili, senza intervenire per fare l’unica cosa possibile: fermare quella violenza cieca e il suo autore e soccorrere la vittima, poco più che un bambino con lo guardo terrorizzato e i volto tumefatto. Il pestaggio – che è stato anche filmato e il cui video è stato caricato su Telegram – è avvenuto circa un mese fa in un deposito di materiale edile abbandonato della provincia di Crotone e sia l’aggressore che i suoi complici sono stati identificati: “Quanto accaduto – ha commentato in una nota la Questura di Crotone – deve essere sicuramente stigmatizzato e pertanto si invita la cittadinanza a denunciare alle forze di polizia eventuali analoghe situazioni, al fine di prevenire il compimento di gesti emulativi”.
Chi è l’autore del pestaggio: pugile di 16 anni figlio d’arte

Tobia Giuseppe Loriga

sabato

Non posso che condannare, come padre, come atleta e come cittadino, il gesto fatto da mio figlio, divenuto in queste ore di dominio pubblico. Occorre però effettuare, sin da subito, alcune importanti precisazioni. Preliminarmente, i fatti sono stati commessi nel mese di dicembre, prima della celebrazione del Natale. Preso coscienza dei fatti – come mia abitudine e costume – ho incontrato immediatamente i genitori del ragazzo dove, a colloquio, alla presenza anche di Pierfranc

Altro…

L’autore del pestaggio è un ragazzo di 16 anni che pratica pugilato, figlio d’arte d’arte di un boxeur ancora in attività – T.G.L. – proprietario di una palestra molto nota a Crotone: “Non posso che condannare, come padre, come atleta e come cittadino, il gesto di mio figlio”. ha scritto su Facebook l’uomo. “Preso coscienza dei fatti ho incontrato i genitori del ragazzo alla presenza anche di mio figlio, e ho chiesto scusa. Durante il colloquio i ragazzi, oltre a chiarirsi e stringersi la mano in segno di pace, non riferivano quello che si vede nel video. L’ho appreso, con forte rammarico, solo in queste ore. Quindi ho organizzato un ulteriore colloquio, sempre con i genitori del minore, alla presenza delle forze dell’ordine da me portate. E anche in quella occasione ho chiesto umilmente scusa, e ho invitato il ragazzo a venire in palestra gratis, a vita. Ora chi ha imparato a conoscermi, come uomo e come atleta — ha aggiunto — sa quanto sia contrario alla violenza, in qualsiasi forma essa si presenti. Chi mi conosce sa bene che insegno ai miei allievi la non violenza, altrimenti vengono espulsi. Li cresco come figli, cercando di non far loro compiere gli stessi errori che ho commesso in gioventù. Aspettiamo che la magistratura faccia il suo corso. Come disse Gesù, chi è senza peccato scagli la prima pietra”.

Sulla vicenda è intervenuto anche Francesco Verri, legale nominato della famiglia della vittima, secondo cui il pestaggio non è stato “un errore ma un delitto” che sarebbe potuto finire in modo drammatico: nel video, infatti, l’aggressore viene incitato a colpire il giovane con una mattonella, uno strumento potenzialmente letale.

app-facebook
Francesco Verri

sabato

La famiglia del giovane selvaggiamente aggredito e crudelmente ripreso con uno smartphone mi ha incaricato della tutela legale del ragazzo. Me ne occuperò da subito con il massimo impegno.

La Questura di Crotone ha fatto un ottimo lavoro, che prosegue, e la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni perseguirà i responsabili. E cioè l’aggressore e i giovani che lo incitavano a colpire anche con strumenti potenzialmente letali (una mattonella). Ho già preso

Altro…

fanpage.it

Sorgente: Crotone, ragazzo pestato da un coetaneo pugile e filmato. Gli amici: Colpiscilo con la mattonella

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •