Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Ancora incursioni israeliane nella Valle del Giordano | assopacepalestina.org

da: Jordan Valley Solidarity

1 giugno 2020

Abbiamo appena ricevuto dai Palestinesi della Valle del Giordano questo concitato racconto dell’ennesima incursione israeliana.

Le forze di occupazione israeliane hanno preso d’assalto il villaggio di Al-Jiftlik nella Valle del Giordano.

Un numeroso gruppo di soldati dell’esercito israeliano ha chiuso tutte le strade e non ha permesso ai Palestinesi di entrare e uscire dal villaggio.

Hanno fatto irruzione nelle case e hanno arrestato Anwar Abu Joudeh e i suoi figli Jihad e Raed.

Hanno inoltre arrestato Rabih Abu Majali e confiscato le proprietà del commerciante agricolo della famiglia Abu Majali, i serbatoi d’acqua e le attrezzature di proprietà privata appartenenti alla famiglia Abu Joudeh.

Dopo aver compiuto gli arresti, l’esercito ha distrutto le tubazioni d’acqua utilizzate per innaffiare piante come uva e datteri per le tre famiglie di Abu Salem, Ibrahim e Issa.

Quello di oggi è stato uno dei più gravi attacchi contro i residenti della Valle del Giordano. Infatti le forze armate sono poi andate nel villaggio di Bardala e hanno demolito, per la seconda volta in una settimana, quattro negozi che vendono verdura.

Dopo che il primo ministro Netanyahu ha annunciato l’annessione della Valle del Giordano, le forze di occupazione stanno cercando di imporre un nuovo fatto compiuto, impedendo ai Palestinesi il normale svolgimento delle loro attività, imprigionandoli e distruggendo la loro economia.

Descrizione: Macintosh HD:Users:donatocioli:Desktop:Senza titolo-1.jpg

Tutto ciò viene fatto per costringerli a lasciare la loro terra, ma i residenti resisteranno a questa occupazione e proteggeranno le loro attività fondamentali, continuando ogni volta a ricostruire ciò che è stato distrutto dall’occupazione.

AssopacePalestina

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing