controinformazione.info | Gli USA minacciano di sequestrare i fondi bancari del governo Iracheno in caso di ritiro delle forze USA

controinformazione.info | Gli USA minacciano di sequestrare i fondi bancari del governo Iracheno in caso di ritiro delle forze USA

13 Gennaio 2020 0 Di marco zinno

Gli Stati Uniti minacciano l’Iraq di tagliare l’accesso ai conti bancarii se Baghdad insiste nell’uscita delle truppe USA dal paese
Se realizzato, questo potrebbe scuotere l’economia irachena che esaurirebbe le entrate derivanti dalla vendita di petrolio, depositato presso la Federal Reserve Bank di New York.

L’amministrazione Trump ha avvertito l’Iraq questa settimana che potrebbe perdere l’accesso al suo principale conto bancario negli Stati Uniti se dovesse espellere le truppe statunitensi dal paese, riferisce il Wall Street Journal , citando anonimi funzionari iracheni.

Secondo i dati del giornale, la minaccia ha avuto origine dal Dipartimento di Stato, che ha rifiutato di pronunciarsi sulla richiesta di ritiro delle forze USA fatta dal governo di Baghdad, e il conto in questione della banca centrale dell’Iraq si trova presso la Federal Reserve Bank di New York. Questo Istituto svolge un ruolo importante nella gestione delle finanze di Baghdad e include i ricavi dalla vendita di petrolio.

Il primo ministro iracheno, Adel Abdul Mahdi, avrebbe ricevuto la chiamata sul possibile congelamento del disegno di legge (per il ritiro delle forze USA) mercoledì 8 gennaio, un funzionario del suo ufficio ha riferito al Wall Street Journal. Da parte loro, i portavoce sia di Abdul Mahdi che della banca centrale irachena e dell’ambasciata a Washington non hanno risposto alle richieste di commenti dei media di cui sopra.

La perdita di accesso a questo conto potrebbe limitare l’uso di tali entrate da parte del governo iracheno, che esaurirebbe il suo “lubrificante fondamentale per l’economia” e genererebbe una crisi di liquidità nel sistema finanziario del paese.

Forze popolari irachene

Dopo l’assassinio del generale iraniano Qassem Soleimani in un attacco americano Il 3 gennaio, il parlamento iracheno ha approvato una risoluzione il 5 dello stesso mese per l’espulsione delle truppe statunitensi dal paese. A differenza delle leggi, le risoluzioni del parlamento iracheno non sono vincolanti e possono essere interpretate solo come il manifesto della volontà dei parlamentari, ma non come un ordine diretto da seguire.

In risposta, Donald Trump ha minacciato Baghdad di imporre sanzioni nel caso in cui i soldati americani siano costretti a lasciare il paese.

Sorgente: controinformazione.info | Gli USA minacciano di sequestrare i fondi bancari del governo Iracheno in caso di ritiro delle forze USA

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •