il manifesto del 26.07.2019 e i primi articoli online

26 Luglio 2019 0 Di Luna Rossa

La più grave tragedia del 2019 con oltre 150 morti e 140 salvati. L’ecatombe al largo della Libia mentre il governo gialloverde incassa la fiducia al decreto sicurezza bis contro i migranti e le Ong voluto da Salvini. Fico lascia l’aula, assente anche la fronda dei dissidenti 5 Stelle

Politica

Passa il decreto sicurezza bis tra i dissensi dei 5stelle

Adriana Pollice

Il voto alla camera contro ong e migranti. fico lascia l’aula per protesta. 17 grillini assenti. L’appassionato intervento della pentastellata dissidente Sarli. Il provvedimento voluto da Salvini prevede tra l’altro multe fino a un milione a chi salva i migranti

Economia

Draghi è pronto a riprendere in mano il bazooka monetario

Roberto Ciccarelli

Il presidente Bce: «Non sostituirò Lagarde all’Fmi. Non ho deciso sul mio futuro». La crescita rallenta, inflazione bassa, ma «la recessione non è imminente nell’Eurozona». Allo studio il rilancio delle politiche monetarie e un taglio dei tassi.

Commenti

Bretton Woods, il primato della politica nel governo del denaro

Luigi Pandolfi

Settantacinque anni fa, gli accordi di Bretton Wood. La guerra non era ancora finita e già si pensava alla costruzione del nuovo ordine commerciale e finanziario mondiale. Oggi è auspicabile un ritorno al gold standard? Basterebbe mettere ordine nel settore finanziario e ristabilire il primato della politica

Europa

Il climate change infiamma l’Europa

Red. Esteri

Temperature oltre i 40 gradi nel nord del continente, Parigi a 43 gradi. Le ondate di calore sono sempre più frequenti. E in attesa di combattere davvero i cambiamenti climatici i paesi corrono ai ripari nell’immediato: acqua ai senzatetto e treni sospesi

SPAGNA

Psoe-Podemos, l’accordo non sboccia. E Sánchez si arrende

Luca Tancredi Barone

Dopo giorni di frenetici negoziati resta la distanza sui ministeri. I viola alla fine si astengono per lasciare aperto l’ultimo spiraglio. ma il leader socialista ha già detto che il suo lavoro finisce qui. Per evitare il voto la strada è stretta

Salta Sánchez, sinistra divisa, brinda la destra

Massimo Serafini, Marina Turi

Cade la nomina del leader socialista a presidente del consiglio. Il numero dei no ha superato quello dei sì, un vincolo aritmetico banale, ma inesorabile che spinge la Spagna verso due mesi di grande incertezza politica, passati i quali, in assenza di un governo, si andrà a nuove elezioni

Rivelazioni Lava Jato, parte la controffensiva

Claudia Fanti

In manette, invece del ministro Moro, finiscono quattro persone accusate di hackeraggio. Sotto tiro il sito «The Intercept», che ha svelato le trame dei giudici contro Lula

Kamikaze a Mogadiscio, nel mirino l’inviato Onu

Rachele Gonnelli

Ferito gravemente il sindaco della capitale, mentre un audio «incastra» il Qatar, manovratore occulto di alcuni fatti dell’ultimo anno, tra cui l’attentato di Bosaso di maggio rivendicato dalla sigla jihadista Shabab

K. C. Constantine e i fantasmi senza pace della Rust Belt

Guido Caldiron

«Lo scambio perfetto». Per Carbonio, il secondo romanzo dello scrittore noir statunitense che, come già Chester Himes e Mickey Spillane, «ha saputo portare il romanzo poliziesco in un territorio perlopiù inesplorato», dove il crime ha uno sguardo «politico», sottolinea la rivista “Mystery Scene”. L’ispettore Mario Balzic, capo della polizia di Rocksburg, Pennsylvania, convive con l’eccesso di peso e la passione per l’alcol, tra i figli di minatori e operai di origine italiana e slava

Passioni che vivono in presa diretta

Arianna Di Genova

«Iconologie del tatuaggio. Scritture del corpo e oscillazioni identitarie» , a cura di Tiziana Migliore e Gianfranco Marrone, per Meltemi

L’imprendibile segno del corpo

Arianna Di Genova

«Tattoo. Storie sulla pelle», un viaggio tra i secoli per rintracciare la biografia della scrittura fisica

Visioni

Linguamadre nel segno di Pasolini

Guido Festinese

«Suonare, cantare, raccontare la musica popolare»: questo è lo slogan che trovate da qualche anno accanto al logo del Premio Nazionale Città di Loano

L’avanguardia e la sperimentazione di Garo

Matteo Boscarol

La sua vita sugli scaffali giapponesi è terminata nel 2002, ma la rivista antologica Garo mantiene a tutt’oggi una posizione ed un’importanza speciale nello sviluppo della cultura visuale nipponica del dopoguerra.

Il gioioso flusso sonoro del Perigeo

Luigi Onori

Come leggere il concerto di Giovanni Tommaso e compagni, che il leader (compositore, contrabbassista e bassista) ha definito un atto d’amore nei confronti dei fan del gruppo

Rubriche

Georg Zuter o Ginostra come opera d’arte

Alberto Olivetti

Nel giro di quei sei, sette anni si mette in luce nell’ambiente dei critici e degli artisti non solo berlinesi e viene affermandosi come uno dei promettenti pittori tedeschi della sua generazione.

Sorgente: il manifesto del 26.07.2019 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •