Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Disastro infanzia a Napoli: mancano gli assistenti sociali | Il Mattino

Campania nemica dei bambini. Le cifre dimostrano che non è infondato l’allarme del Cesvi che, martedì, ha pubblicato l’Indice regionale sul maltrattamento infantile nel nostro Paese collocando la Campania all’ultimo posto. Più evasori scolastici, genitori più giovani e ignoranti, ma anche meno cura da parte delle istituzioni. Il problema più grave, concordano tutti, dai magistrati agli amministratori, è la mancanza di assistenti sociali: la media campana è di uno ogni 5600 abitanti, la norma nazionale ne prevede uno ogni duemila. Eppure, spiega il magistrato del tribunale per i minorenni, Maurizio Barruffo: «Gli assistenti sociali sono il primo filtro, sono loro che insieme alle Asl e alle scuole, possono individuare i casi di difficoltà e segnalarceli». E invece, nella sua risoluzione, dopo l’eccezionale trasferta a Napoli nello scorso settembre, il Csm ha disegnato una mappa del disonore scrivendo: «Fortemente disomogenea la loro presenza nei diversi territori: nel comune di Giugliano vi sono 6 assistenti sociali (a tempo determinato), per una popolazione di 124.139 abitanti (un assistente sociale per 20.600 abitanti circa ), mentre il comune di Napoli, con le sue 10 municipalità, ne conta 359, di cui 358 a tempo indeterminato (un assistente per 2600 abitanti circa)».

….

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO CLICCANDO IL LINK SOTTO RIPORTATO

Sorgente: Disastro infanzia a Napoli: mancano gli assistenti sociali | Il Mattino

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing