0 3 minuti 2 settimane

  • Sia Israele che Hamas hanno inasprito le loro posizioni intransigenti facendo  naufragare tutti i precedenti tentativi di porre fine ai combattimenti
  • Washington ora sta cercando un voto a sostegno della proposta di cessate il fuoco al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite

IL CAIRO: Il segretario di Stato americano Antony Blinken è arrivato lunedì in Medio Oriente sperando di far rispettare il cessate il fuoco proposto il mese scorso dal presidente Joe Biden, in una spinta a tutto campo da parte di Washington per garantire la fine della guerra di Gaza.

Il massimo diplomatico americano ha incontrato il presidente egiziano Abdel Fattah El-Sisi al Cairo e avrebbe dovuto incontrare il primo ministro Benjamin Netanyahu e il suo capo della difesa in Israele nel corso della giornata.

Prima del suo viaggio, Israele e Hamas hanno entrambi raddoppiato le loro posizioni intransigenti che hanno fatto naufragare tutti i precedenti tentativi di porre fine ai combattimenti, mentre Israele ha continuato con gli assalti nella parte centrale e meridionale di Gaza, tra i più sanguinosi della guerra.

“Siamo impegnati per la vittoria totale”, ha detto Netanyahu in una dichiarazione rilasciata dal suo ufficio, citando le osservazioni fatte domenica ai parenti degli israeliani uccisi a Gaza.

“Qual è la controversia principale? È la richiesta di Hamas… che ci impegniamo a fermare la guerra senza raggiungere il nostro obiettivo di eliminare Hamas… Non sono disposto a farlo.”

Hamas, da parte sua, ha affermato che Washington deve spingere il suo alleato Israele a fermare i combattimenti.

“Chiediamo all’amministrazione americana di fare pressione sull’occupazione per fermare la guerra a Gaza, e il movimento di Hamas è pronto ad affrontare positivamente qualsiasi iniziativa che assicuri la fine della guerra”, ha detto a Reuters Sami Abu Zuhri, alto funzionario di Hamas. dell’arrivo di Blinken.

La guerra è ormai entrata nel suo nono mese, da quando i combattenti guidati da Hamas hanno ucciso 1.200 persone e preso in ostaggio circa altre 250 persone in un massacro nel sud di Israele. In risposta, Israele ha lanciato un assalto alla Striscia di Gaza che ha ucciso più di 37.000 palestinesi e ridotto la maggior parte dell’enclave a una terra desolata.

Funzionari palestinesi hanno detto che altri 40 corpi sono arrivati ​​negli ospedali nelle ultime 24 ore. Si ritiene che altre migliaia di morti siano sepolti sotto le macerie.

Sorgente: Blinken in Medio Oriente per imporre il cessate il fuoco mentre le truppe israeliane avanzano


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.