0 4 minuti 4 settimane

Aggiornato : Giovedì, giorno 209 dell’aggressione israeliana contro il popolo di Gaza, gli attacchi aerei israeliani hanno ucciso dozzine di palestinesi e ne hanno feriti molti altri nella Gaza centrale, orientale e meridionale.

L’esercito ha bombardato e bombardato varie aree nel sud, nel centro e nel nord della Striscia di Gaza, sparando estensivamente missili e proiettili in varie aree, a est di Rafah, nella parte più meridionale della Striscia di Gaza.

Un corrispondente dell’agenzia di stampa Wafa ha riferito dell’uccisione di 6 palestinesi nel bombardamento israeliano della città di Al-Zahra, a nord del campo di Al-Nuseirat, nel centro della Striscia di Gaza. Le ambulanze, gli equipaggi di soccorso e le famiglie hanno recuperato 3 corpi di palestinesi deceduti, a seguito di una serie di raid lanciati dagli aerei di occupazione israeliani nell’area nord-occidentale del campo.

L’esercito ha anche sparato numerosi proiettili di artiglieria contro case ed edifici nell’area di Al-Mughraqa e az-Zahra’, a nord di Nusseirat, e nel campo profughi di Al-Boreij, nel centro di Gaza.

 

A Khan Younis, nel sud della Striscia di Gaza, un civile è stato ucciso e altri sono rimasti feriti nei bombardamenti e negli attacchi missilistici israeliani nell’area di Qaa’ al-Qurain, a sud-est di Khan Yunis e nelle aree di Bani Suheila, Abasan e Khuza’a. , a est della città.

A Gaza City, aerei da guerra israeliani hanno bombardato un edificio residenziale appartenente alla famiglia Eshteiwi nel quartiere di Al-Zeitoun, a sud di Gaza City, uccidendo due civili e ferendone altri, mentre diverse persone scomparse sono ancora sotto le macerie.

Aerei da guerra israeliani hanno lanciato un raid prendendo di mira una casa nel quartiere di Al-Sheja’eyya, a est della città, e l’artiglieria israeliana ha preso di mira case e terre di cittadini nei quartieri di Sheikh Ejleen, Tal Al-Hawa e Zeitoun, a sud-ovest di Gaza City.

L’artiglieria israeliana ha preso di mira i campi di sfollati palestinesi che vivono in tende a est di Rafah.

L’occupazione israeliana ha consentito a 30 camion di aiuti umanitari di entrare nel nord di Gaza attraverso il valico di Beit Hanoun, per la prima volta in 7 mesi. I palestinesi nel nord della Striscia di Gaza hanno dovuto affrontare la fame forzata, con oltre 40 bambini e neonati palestinesi che sono morti di malnutrizione e disidratazione negli ultimi due mesi.

 

Vari gruppi di resistenza armata a Gaza hanno continuato a sparare con i soldati israeliani invasori e hanno preso di mira molti carri armati e veicoli blindati con proiettili.

Da parte sua, il primo ministro israeliano, Benjamin Netnayhau, ha affermato che Israele procederà con una massiccia invasione di terra di Rafah, indipendentemente dal fatto che venga raggiunto o meno un accordo di cessate il fuoco e di scambio di prigionieri.

Il Ministero della Sanità palestinese ha affermato che l’esercito israeliano ha commesso tre massacri contro le famiglie, uccidendo 28 persone e ferendone 51, per lo più donne e bambini, in meno di 24 ore.

In un conteggio in corso, fonti mediche hanno annunciato che il bilancio delle vittime nella Striscia di Gaza è salito a 34.596, tra cui almeno 14.873 bambini e 9.801 donne, e i feriti sono saliti a 77.815, principalmente donne e bambini, dall’inizio dell’occupazione israeliana. aggressione del 7 ottobre scorso. Migliaia di palestinesi rimangono sotto le macerie e molti restano nelle strade e nei vicoli delle aree pesantemente bombardate dell’enclave costiera distrutta.

Sorgente: Day 209: Israeli Aggression in Gaza Continues; Dozens of Killed and Injured | – IMEMC News