0 1 minuto 1 mese

Il giornalista Sami Shehadeh, che è stato ferito direttamente da Israele con un grave infortunio che ha portato all’amputazione della gamba,

dice:

“Il mio messaggio alla comunità internazionale: ponete fine a Israele: ci prendono di mira come giornalisti e noi ci vestiamo da giornalisti blindandomi e facendo tutto il necessario per far capire a chi sta  vicino che siamo giornalisti, ma Israele continua a prenderci di mira e, nonostante l’amputazione della gamba, completerò il mio messaggio come giornalista, anche quando  porterò una stampella.

Un collega, Sami Shehadeh, parla di attacchi e dice che durante il nostro lavoro   l’occupazione ci prende di mira nonostante indossiamo l’uniforme ufficiale. La copertura delle notizie e dell’informazione continua e non si fermerà.

لزميل سامي شحادة يتحدث عن الاستهدlف ويقول أننا ملتزمون برسالتنا والاlحتلال يستهدفنا رغم ارتداء الزي الرسمي التغطية مستمرة ولن تتوقف

Sorgente: Video | Facebook