0 7 minuti 1 mese

Sabato notte  l’Iran ha lanciato un attacco su larga scala contro Israele , lanciando più di 300 droni e missili verso il paese, la maggior parte dei quali sono stati intercettati.

Si è trattato del primo attacco militare diretto dell’Iran al territorio israeliano. L’operazione è stata condotta in risposta agli attacchi israeliani contro l’edificio consolare iraniano in Siria all’inizio di questo mese che hanno ucciso sette ufficiali del Corpo delle guardie rivoluzionarie islamiche iraniane, tra cui due comandanti anziani.

L’Iran ha informato Washington che i suoi attacchi contro Israele saranno “limitati” e per legittima difesa, ha detto domenica il ministro degli Esteri Hossein Amirabdollahian. 

Amirabdollahian ha affermato che l’Iran “non esiterà” a proteggersi da qualsiasi “nuova aggressione”.

Middle East Eye dà uno sguardo a ciò che sappiamo finora su quali proiettili sono stati lanciati verso Israele sabato notte e quali paesi sono stati coinvolti nell’abbattimento.

Secondo funzionari militari israeliani, circa 170 droni, 30 missili cruise e 120 missili balistici sono stati lanciati contro Israele. 

I funzionari hanno affermato che mentre la maggior parte è stata lanciata dall’Iran, alcuni provenivano dall’Iraq e dallo Yemen . 

Il portavoce militare israeliano Daniel Hagari ha affermato che il 99% delle minacce aeree sono state intercettate.

Nessuno dei 170 droni ha raggiunto il territorio israeliano, ha detto, mentre 25 dei 30 missili da crociera sono stati abbattuti da Israele. 

Un piccolo numero di missili balistici ha attraversato le difese israeliane, colpendo la base aerea di Nevatim nel sud di Israele. Hagari ha detto che ha causato lievi danni strutturali alla struttura, ma che la base era ancora funzionante. 

Guerra a Gaza: la storia dice a Sunak e Cameron che possono tranquillamente ignorare la Corte Internazionale di Giustizia

Per saperne di più “

Una giovane ragazza beduina palestinese è rimasta gravemente ferita quando le schegge di un missile balistico intercettato hanno colpito la sua casa di famiglia vicino ad Arad, nella regione meridionale del Negev. 

“A parte lei, per quanto ne sappiamo, non ci sono state altre vittime”, ha detto Hagari. 

Secondo l’esperto di armi statunitense Jeffrey Lewis, è molto probabile che i droni fossero munizioni Shahed, che trasportano circa 20 kg di esplosivo. 

Anche se non è ancora chiaro quali missili siano stati utilizzati sabato, l’Iran ha diversi tipi di missili da crociera nel suo arsenale, incluso il Kh-55, un missile con capacità nucleare lanciato dall’aria con una gittata fino a 3.000 km.

Teheran possiede anche il Khalid Farzh, un avanzato missile antinave che può trasportare 1.000 kg di testate con una gittata di 300 km. 

Fabian Hinz, analista e ricercatore militare, ha scritto su X che il missile da crociera più probabile che sia stato utilizzato nell’attacco è stato il Paveh, che fa parte della famiglia dei missili da crociera Soumar. 

Ha una gittata di 1.650 km ed è quindi in grado di colpire Israele. Hinz ha osservato che diverse versioni del Paveh sono state vendute dall’Iran agli Houthi dello Yemen e alle forze di mobilitazione popolare irachene. 

Chi ha intercettato i missili? 

Droni e missili iraniani sono stati intercettati da Israele, Stati Uniti , Regno Unito , Francia e Giordania . 

I video sui social media hanno mostrato che i sistemi israeliani Arrow e Iron Dome hanno contrastato le minacce aeree. 

L’Arrow, sviluppato in collaborazione con gli Stati Uniti, è un sistema missilistico superficie-superficie che opera al di fuori dell’atmosfera per respingere i missili a lungo raggio. Ha lo scopo di intercettare i missili prima che scendano verso un bersaglio. 

La minaccia di guerra con Israele incombe sull’Iran mentre incombe una ritorsione

Per saperne di più “

A novembre, Israele ha utilizzato il sistema di difesa Arrow per intercettare con successo i missili balistici lanciati dagli Houthi nello Yemen.  

Israele possiede anche la Fionda di David, che intercetta i missili a medio raggio. 

L’Iron Dome, che abbatte missili a corto raggio, è stato utilizzato per tutta la durata della guerra per intercettare i razzi lanciati da Hamas e dagli Hezbollah libanesi.

Funzionari statunitensi hanno affermato che più di 70 droni e tre missili balistici sono stati intercettati dalla marina e dagli aerei militari. Non ha fornito dettagli specifici su quali sistemi di difesa siano stati utilizzati. 

Funzionari hanno detto alla CNN che la marina ha abbattuto i missili balistici utilizzando il sistema di difesa missilistica Aegis a bordo di due cacciatorpediniere lanciamissili nel Mediterraneo orientale. 

Le forze americane hanno anche abbattuto droni iraniani sopra le province meridionali di Sweida e Deraa in Siria, vicino al confine con la Giordania, hanno detto a Reuters fonti della sicurezza. 

“Per sostenere la difesa di Israele, l’esercito americano ha spostato aerei e cacciatorpediniere per la difesa missilistica balistica nella regione nel corso della scorsa settimana”, ha detto in una nota il presidente americano Joe Biden.

“Grazie a questi dispiegamenti e alla straordinaria abilità dei nostri militari, abbiamo aiutato Israele ad abbattere quasi tutti i droni e i missili in arrivo”.

Il primo ministro britannico Rishi Sunak ha confermato domenica che la Royal Air Force (RAF) ha abbattuto “un certo numero di droni d’attacco iraniani”. Ha aggiunto che la RAF ha inviato ulteriori aerei nella regione.

Funzionari israeliani hanno affermato che anche la Francia è stata coinvolta nel bloccare l’attacco iraniano. 

“La Francia ha un’ottima tecnologia, jet, radar – e so che stanno contribuendo al pattugliamento dello spazio aereo”, ha detto Hagari, senza fornire ulteriori dettagli sul coinvolgimento francese. 

La Giordania ha anche preso parte all’intercettazione dei missili iraniani, secondo fonti di sicurezza citate da Reuters. Fonti hanno detto che i missili sono stati intercettati vicino alla Valle del Giordano e lungo il confine tra Giordania e Siria. 

“Alcune schegge sono cadute in più punti durante quel periodo senza causare danni significativi o lesioni ai cittadini”, si legge in una dichiarazione del gabinetto della Giordania.

Sorgente: Attacco iraniano a Israele: cosa è stato abbattuto e da quale paese? | Occhio del Medio Oriente