0 2 minuti 1 mese

Armi, in Europa è boom di acquisti. Aerei, razzi, siluri e blindati: +94%Esplora:guerra armi unione europea iran russia usaCondividi: Sullo stesso argomento:”Sgretolare dall’interno”: l’analista svela la strategia di Israele contro l’IranSanzioni all’Iran e sistemi antiaerei all’Ucraina: il G7 si compatta sulle guerreAlessandra Zavatta 18 aprile 2024a a aL’Europa si arma. Con i venti di guerra che spirano da oriente i Paesi del Vecchio Continente corrono ad acquistare caccia, fregate e carriarmati. Tra il 2019 e il 2023 le importazioni di armamenti sono aumentate del 94% rispetto ai quattro anni precedenti. I contratti sono stati firmati soprattutto con gli Stati Uniti, il più grande esportatore mondiale con una quota di mercato salita al 42%. Un terzo delle consegne effettuate da Washington ha avuto come destinazione Paesi Nato. Non lascia dubbi il report appena pubblicato dallo Stockholm International Peace Research Institute: la corsa alle armi è più forte che mai con la guerra tra Russia e Ucraina che dilania il Vecchio Continente, il conflitto tra Israele e Hamas in Medio Oriente e l’attacco dell’Iran. In questo contesto l’Italia si è ritrovata ad essere il sesto esportatore al mondo, incrementando le vendite dell’86%. La Francia ha addirittura guadagnato il secondo posto scalzando la Russia. Mosca, a causa dello scontro con Kiev, dal 24 febbraio 2023 ha tagliato del 53% l’export di armi. Aerei, droni e missili adesso servono per l’operazione speciale in Ucraina e la Russia non può più permettersi di spedire all’estero troppi armamenti. Una quota da vendere sul mercato c’è comunque, la metà vola in India e Cina.

Sorgente: Armi, in Europa è boom di acquisti. Aerei, razzi, siluri e blindati: +94% – Il Tempo