0 5 minuti 4 settimane

Cina, Iran e Russia concludono la fase marittima dell’esercitazione navale congiunta.
L’addestramento al salvataggio delle navi commerciali riflette la natura pacifica della cooperazione trilaterale

Pubblicato: 14 marzo 2024 18:14

 

Le forze navali di Cina, Iran e Russia effettuano una revisione della flotta durante la fase marittima dell’esercitazione congiunta Security Belt-2024 tenutasi vicino al Golfo di Oman dal 12 al 13 marzo 2024. Foto: screenshot dall’account WeChat della Marina del PLA

L’esercitazione navale congiunta Cina-Iran-Russia Security Belt-2024, durata cinque giorni, ha concluso mercoledì la sua fase marittima. La parte centrale dell’esercitazione ha visto navi da guerra dei tre paesi condurre un addestramento per salvare navi civili, il che riflette la natura pacifica della cooperazione trilaterale, hanno detto giovedì gli esperti.

Tenutosi vicino al Golfo di Oman da martedì a mercoledì, la fase marittima dell’esercitazione congiunta prevedeva corsi di addestramento tra cui tiro a fuoco vivo contro obiettivi marittimi e salvataggio armato di navi commerciali dirottate, ha detto in un comunicato stampa la Marina dell’Esercito popolare di liberazione cinese (PLA). rilascio giovedì.

Martedì, le navi da guerra dei tre paesi si sono alternate e hanno sparato contro finti bersagli in mare sia di giorno che di notte, e hanno esercitato le comunicazioni con segnali luminosi, ha detto la Marina del PLA, allegando una foto che mostra un membro delle forze speciali cinesi che spara con una mitragliatrice a bordo della nave. una nave da guerra.

Mercoledì, i tre paesi hanno unito le loro navi in ​​due task force e hanno condotto un’operazione di salvataggio per due navi iraniane che svolgevano il ruolo di navi commerciali.

Sotto il comando del cacciatorpediniere Urumqi della Marina dell’EPL , la task force era composta da sei navi da guerra dei lati cinese e iraniano che manovrarono rapidamente verso posizioni vantaggiose, condussero la ricognizione su una finta nave commerciale dirottata dai pirati e inviò piccole imbarcazioni ad avvicinarsi alla nave.

I membri delle forze speciali salirono quindi a bordo della nave, neutralizzarono le finte forze ostili, controllarono la nave e salvarono i finti ostaggi.

L’esercitazione prevedeva anche l’estinzione degli incendi scoppiati sulle finte navi commerciali, come mostra un’altra foto pubblicata dalla Marina del PLA.

Con il ritorno delle navi da guerra partecipanti al porto di Chabahar in Iran mercoledì ora locale, la fase marittima dell’esercitazione congiunta Security Belt-2024 è stata completata con successo, ha affermato la Marina del PLA.

L’esercitazione congiunta, iniziata lunedì e durerà fino a venerdì, è organizzata in tre fasi, vale a dire la fase portuale, la fase marittima e la fase di riepilogo, ha riferito martedì la China Central Television (CCTV) dopo il lancio delle esercitazioni.

La fase marittima è solitamente la parte centrale di un’esercitazione navale che prevede l’effettivo dispiegamento delle forze, mentre la fase portuale e la fase di riepilogo spesso includono discussioni organizzative e tattiche, nonché scambi che aumentano la comprensione reciproca e l’amicizia dei partecipanti, un esperto militare cinese che osservato diverse altre esercitazioni navali congiunte, ha riferito giovedì al Global Times, richiedendo l’anonimato.

L’esercitazione, evidenziata dal salvataggio di navi commerciali sequestrate vicino al Golfo di Oman, un’importante rotta marittima internazionale per il trasporto di energia e merci chiave, ha dimostrato che la cooperazione militare trilaterale si concentra sulla salvaguardia della sicurezza marittima nella regione in termini di minacce alla sicurezza non tradizionali, piuttosto che affrontare le tradizionali minacce alla sicurezza o sottolineare il confronto tra blocchi o la geopolitica, ha detto l’esperto.

Zhang Junshe, un altro esperto militare cinese, ha dichiarato al Global Times che le esercitazioni congiunte Cina-Iran-Russia, che si sono svolte per quattro edizioni dal 2019, si sono tutte concentrate su minacce alla sicurezza non tradizionali e non hanno preso di mira nessun paese terzo. né erano legati a situazioni regionali.

L’area dell’esercitazione vicino al Golfo di Oman, situata nella parte settentrionale del Mar Arabico, è collegata al Golfo Persico attraverso lo Stretto di Hormuz, conferendole un significato strategico in termini di trasporto marittimo internazionale, hanno detto gli esperti, sottolineando che l’esercitazione trilaterale è favorevole alla salvaguardia della via marittima internazionale e alla sicurezza marittima nella regione.

Sorgente: Cina, Iran e Russia concludono la fase marittima dell’esercitazione navale congiunta – Global Times

Please follow and like us:
0
fb-share-icon0
Tweet 20
Pin Share20