0 1 minuto 2 mesi

https://www.facebook.com/watch/?v=400737852431259

 

 

Menna Allah Hamouda, 21 anni, che, come centinaia di migliaia, è stata costretta a fuggire dal nord al sud di Gaza, afferma di non essere riuscita a portare con sé nessuno dei suoi strumenti da disegno e che ora disegna sui muri utilizzando il carbone ricavato dai resti di legna da ardere utilizzata per cucinare e riscaldare. Dice: “La mia intenzione all’inizio era quella di realizzare dipinti allegri per bambini, ma non potevo. Mi escono solo immagini di martiri e parti di corpi gettati a terra, oltre a immagini di abitanti di Gaza che urlano di dolore e terrore. Spero che la guerra finisca e torniamo alle nostre case, e io torno di nuovo al mio pennello e ai miei colori.

Sorgente: (1) Video | Facebook

Please follow and like us:
0
fb-share-icon0
Tweet 20
Pin Share20