0 3 minuti 3 mesi

pulsante di condivisione di Facebook
pulsante di condivisione su Twitter

Il canale israeliano Channel 13 ha riferito che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden sta esercitando pressioni sul governo israeliano di Benjamin Netanyahu affinché accetti un cessate il fuoco a Gaza per almeno quattro mesi, come parte di un accordo in più fasi, che includerà la normalizzazione delle relazioni con Arabia Saudita.

L’accordo proposto prevede nella prima fase il rilascio di 35 prigionieri adulti e malati e di cinque donne soldato, in cambio del rilascio di un numero specifico di prigionieri palestinesi. Il canale ha aggiunto che nella seconda fase, lo stato occupante prometterà di rilasciare influenti prigionieri palestinesi e di ritirarsi dalla Striscia di Gaza in cambio dei restanti soldati prigionieri.

 

Nonostante le pressioni degli Stati Uniti e la carota della normalizzazione con l’Arabia Saudita, si prevede che Netanyahu dovrà affrontare grandi difficoltà se accetterà un cessate il fuoco prolungato nei combattimenti, perché ciò porterà effettivamente alla fine della guerra. Date le dichiarazioni bellicose del Likud e di altri ministri di estrema destra, è probabile che questo accordo non otterrà abbastanza sostegno per essere approvato.

Il funzionario di Hamas Osama Hamdan ha detto sabato che il movimento è aperto da ottobre a discutere qualsiasi iniziativa o idea che porti a fermare l’offensiva militare israeliana contro il popolo palestinese. Ha aggiunto che Hamas ha ricevuto la proposta quadro generale diffusa all’incontro di Parigi e che i colloqui al riguardo si basano sui negoziati in corso per raggiungere la fine completa dell’aggressione e il ritiro completo dell’esercito di occupazione dalla Striscia di Gaza. “La risposta alla proposta si basa anche sull’ingresso di aiuti e sul raggiungimento di un accordo di scambio equo”.

Hamdan ha spiegato che lo stato occupante sta cercando di offuscare la posizione del movimento Hamas e di evitare i suoi obblighi di fermare l’aggressione. “Finora non c’è alcun accordo e ciò che è stato presentato è il quadro di un accordo che Hamas sta prendendo in considerazione”. La priorità del movimento ora è alleviare le sofferenze nella Striscia di Gaza attraverso la completa fine dell’aggressione, ha concluso.

Sorgente: Biden fa pressione su Netanyahu affinché accetti una lunga tregua in cambio della normalizzazione saudita – Middle East Monitor

Please follow and like us:
0
fb-share-icon0
Tweet 20
Pin Share20