0 3 minuti 3 mesi

FATTO DA LUI/LEI

Volker Türk, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani

Secondo quanto riferito, le forze israeliane stanno distruggendo tutti gli edifici all’interno della Striscia di Gaza, situati entro un chilometro dalla recinzione tra Israele e la Striscia, mentre stanno sgomberando quell’area con l’obiettivo di creare una “zona cuscinetto”. Sottolineo alle autorità israeliane che l’articolo 53 della Quarta Convenzione di Ginevra vieta alla potenza occupante di distruggere le proprietà degli individui “a meno che tale distruzione non sia assolutamente richiesta dalle operazioni militari”.

Le distruzioni effettuate con l’obiettivo di creare una “zona cuscinetto” per scopi di sicurezza generale non sembrano rispettare la ristretta eccezione delle “operazioni di guerra” prevista dal diritto internazionale umanitario. Inoltre, la diffusa distruzione di proprietà, non giustificata da necessità militari ed effettuata illegalmente e arbitrariamente, costituisce una grave violazione della Quarta Convenzione di Ginevra e un crimine di guerra.

Dalla fine di ottobre 2023, il mio ufficio ha registrato diffuse distruzioni e demolizioni da parte delle forze dell’IDF di infrastrutture civili e di altro tipo, inclusi edifici residenziali, scuole e università in aree in cui ci sono o non ci sono più combattimenti. Queste demolizioni sono avvenute anche a Beit Hanoun, nel nord di Gaza, a Shujaiya a Gaza City e nel campo di Nuseirat nel centro di Gaza. Sono state segnalate demolizioni anche in altre aree, con segnalazioni di diversi edifici e blocchi residenziali distrutti a Khan Yunis nelle ultime settimane.

Israele non ha fornito ragioni convincenti per questa diffusa distruzione di infrastrutture civili.

Questa distruzione di case e di altre infrastrutture civili essenziali aggrava lo sfollamento delle comunità che risiedevano in queste aree prima dell’escalation delle ostilità e sembra mirare o risultare nel rendere impossibile il ritorno dei civili in queste aree. Ricordo alle autorità che lo sfollamento forzato di civili può costituire un crimine di guerra.

Per ulteriori informazioni e richieste per i media, contattare:

A Ginevra:
Ravina Shamdasani
+ 41 22 917 9169 / [email protected]
Liz Throssell
+ 41 22 917 9296 / [email protected]
Jeremy Lawrence
+ 41 22 917 9383 / [email protected]

Seguici e condividi le nostre notizie su:

Twitter: @UNHuman Rights , Facebook: Unitednationshumanrights  , Instagram: @unitednationshumanrights

utture civili a Gaza OHCHR

Please follow and like us:
0
fb-share-icon0
Tweet 20
Pin Share20