gaza
0 1 minuto 5 mesi

Scene orribili di Ahed Bseiso, 18 anni, della Striscia di Gaza. Il 19 dicembre, Ahed stava davanti alla porta di casa, cercando di captare il segnale sul suo telefono, finché suo padre espatriato non ha parlato fuori Gaza. È stata bombardata da un Carro armato israeliano che si trovava in via Lababidi a Gaza, e lei è rimasta gravemente ferita a un piede. Suo zio era il medico ortopedico, Hani Bseiso. Lì, ma poiché nessuno poteva muoversi per portarla in ospedale, suo zio è stato amputato “Il suo piede sul tavolo della cucina e lo lavò con detersivo per i piatti perché non c’erano sterilizzatori o materiale medico. Ha eseguito l’amputazione senza anestesia.

Il medico e Ahed ha pianto e hanno detto: “Qual è la nostra colpa se soffriamo tutta questa sofferenza?”