Prigionieri
0 2 minuti 3 mesi

La prigioniera liberata Dania Hanatsheh dichiara:
Una delle cose più difficili accadute in prigione è stata conoscere e vedere le detenute della Striscia di Gaza.

Sono arrivate in prigione in condizioni deplorevoli, senza hijab e senza scarpe.

Quando abbiamo potuto parlarci hanno riferito di essere state arrestate dalla Striscia di Gaza e messe in prigione in un cortile aperto sotto la pioggia per cinque giorni.
Quando i carcerieri li hanno portati nelle stanze, ci hanno impedito di metterci in contatto con loro.

il primo giorno, e i carcerieri le prendevano in giro tutto il tempo.
Una di loro ha pianto tutto il tempo e ha detto:

“Mi hanno arrestato quando ci hanno costretto a spostarci verso sud attraverso un corridoio che hanno dichiarato sicuro!”

“Ma siamo rimasti sorpresi dal fatto che ci fossero posti di blocco su quel passaggio sicuro”:

“hanno arrestato un gran numero di persone, incluso me, che avevo con me il mio bambino e non c’era nessuno della mia famiglia con me.”

Mi ha costretto a mettere mio figlio sulla strada e l’ultima cosa che ho visto è stata mio figlio sdraiato sulla strada che piangeva forte
Non conosco la sorte di mio figlio, lo hanno ucciso? Lo hanno portato da qualche parte? Non so nulla del destino di mio figlio e la mia famiglia non sa nulla del mio destino.

https://www.facebook.com/100089029506000/videos/1020856179203125