GAza-croce rossa
0 2 minuti 3 mesi

Ho appena visitato l’Ospedale Europeo di Gaza e le cose che ho visto lì.

Va oltre qualsiasi capacità di descrizione.

Ciò che mi ha scioccato di più sono stati i bambini con ferite atroci e allo stesso tempo senza i genitori senza che nessuno si prenda cura di loro, ci troviamo di fronte ad una situazione che non potrà essere sanata inviando altri camion.

Dobbiamo fornire protezione ai civili di Gaza, alle donne, ai bambini, agli anziani che ho visto oggi.

Persone che non hanno nessun posto dove andare.

La maggior parte delle persone incontrate oggi sono state sfollate più volte.

Ho incontrato persone che avevano perso gli arti perché avevano bisogno di evacuare tra un trattamento e l’altro e avevano perso una mano o un piede perché non potevano essere curate nell’ospedale dove erano arrivate prima.
Mi è stato detto oggi che il Nord ha perso tutta la sua capacità chirurgica.

Dobbiamo trovare soluzioni a questo.

Possiamo voltare le spalle a quello che evidentemente è un fallimento morale di fronte alla comunità internazionale.

Invito tutti i partiti e tutti coloro che hanno un’influenza a ridurre l’escalation e a ritrovare la situazione.

Altre soluzioni militari a quella che è un’immensa sofferenza delle persone di entrambe le parti.

Dobbiamo proteggere i diritti delle persone.

Dobbiamo proteggere i diritti dei civili.

Dobbiamo proteggere i diritti dei detenuti.

Dobbiamo proteggere i diritti degli ostaggi.
L’ICSC farà tutto il possibile per contribuire ad alleviare e ridurre la sofferenza.

Ma non possiamo farcela da soli.

E non c’è solo una soluzione umanitaria a questo, deve esserci anche una soluzione politica.