0 2 minuti 8 mesi

In un caffè nella periferia sud di Beirut, roccaforte di Hezbollah, i giovani sono incollati davanti a uno schermo televisivo che trasmette i funerali dei combattenti uccisi nel sud del Libano durante le ostilità con l’ esercito israeliano .Tutte le conversazioni ruotano intorno al ” Diluvio di Aqsa “, il nome dato dai gruppi armati palestinesi all’attacco contro le comunità israeliane del sud nella zona di Gaza il 7 ottobre. Questo nome è stato adottato da tutti i media e dai politici vicini all'”asse della resistenza” guidato dall’Iran .”Dobbiamo sostenere i palestinesi con tutti i mezzi”, dichiara Ali Cheaito, 23 anni, criticando il “silenzio dei regimi arabi di fronte al genocidio della popolazione di Gaza”.”Non dovrebbe esserci neutralità nella battaglia in corso; tutti dobbiamo contribuire alla liberazione della Palestina”, ha detto a Middle East Eye.”Se Sayyed [Hassan Nasrallah, segretario generale di Hezbollah] ce lo ordina, siamo pronti a dare la vita per questa lotta; è dovere di ogni arabo e musulmano”, aggiunge Hussein Fakih, 18 anni.

Sorgente: Guerra Israele-Palestina: i libanesi uniti contro Israele nonostante le divisioni settarie | Occhio del Medio Oriente