0 3 minuti 8 mesi

Comunicato stampa – RAMALLAH, sabato 28 ottobre 2023 – Il Ministro della Sanità, Dott.ssa Mai Alkaila, ha affermato oggi che l’occupazione israeliana sta uccidendo ogni speranza di sopravvivenza per i feriti e per coloro che sono intrappolati sotto le macerie a Gaza a seguito del brutale attacco Aggressione israeliana sul territorio.

In un comunicato stampa, ha affermato che il dilemma a Gaza è particolarmente peggiorato dopo che le autorità di occupazione israeliane hanno tagliato tutte le linee di telecomunicazione nella Striscia, complicando ulteriormente la terribile situazione.

Alkaila ha sottolineato che la scorsa notte a Gaza sono stati perpetrati numerosi massacri contro i civili in un blackout completo di elettricità e comunicazioni, ostacolando l’arrivo di squadre di soccorso e mediche nelle aree colpite dagli attacchi israeliani e interrompendo il coordinamento tra il personale medico, gli ospedali e la risposta alle emergenze. centri.

Il Ministro della Sanità ha descritto la situazione umanitaria a Gaza come indescrivibilmente terribile, con oltre 7.300 cittadini uccisi, tra cui circa il 70% bambini, donne e anziani, da quando è iniziata l’aggressione israeliana il 7 ottobre. Inoltre, quasi 19.000 persone sono rimaste ferite, con migliaia sono ancora intrappolati sotto le macerie.

“Ciò che sta accadendo a Gaza è un genocidio. L’occupazione sta uccidendo civili e operatori sanitari, distruggendo centri di cura e ambulanze, trattenendo il carburante necessario per gli ospedali, bloccando l’ingresso di forniture mediche essenziali e impedendo ai feriti e ai malati di lasciare la Striscia di Gaza per ricevere cure”, ha sottolineato Alkaila .

“Inoltre, [Israele] stanno negando l’ingresso alle squadre mediche volontarie. Oltre a tutto, hanno intensificato la loro aggressività tagliando tutte le linee di comunicazione, isolando l’enclave dal mondo”, ha detto.

Il Ministro della Sanità ha spiegato che dall’inizio dell’aggressione israeliana, il Ministero della Sanità ha lanciato un appello a tutti i paesi, alle organizzazioni internazionali e alle istituzioni affinché salvino la popolazione di Gaza e aumentino la pressione internazionale per fermare l’inumana aggressione israeliana e per consentire l’accesso alle cure mediche. e aiuti umanitari nell’enclave.

Alkaila ha aggiunto: “I cittadini sfollati che attualmente cercano rifugio in rifugi e scuole soffrono a causa della rapida diffusione di malattie, della mancanza di acqua pulita e del sovraffollamento in condizioni igieniche estremamente precarie. A ciò si aggiungono le tremende difficoltà che sopportano a causa dello sfollamento forzato dovuto all’occupazione, che comporta il bombardamento delle loro case e l’uccisione e il ferimento dei loro cari”.

Sorgente: Ministro della Sanità: “Israele sta uccidendo ogni speranza di sopravvivenza a Gaza” | – Notizie IMEMC


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.