0 2 minuti 5 mesi

Roma, 

L’Italia è il paese d’Europa con le norme anti sciopero più restrittive: per questo  una delegazione dell’Unione Sindacale di Base ha manifestato davanti a Palazzo Chigi, denunciando questo stato di cose inaccettabile e per rivendicare il diritto di sciopero.

L’intervento del Governo e del Ministro delle Infrastrutture Salvini, per impedire lo sciopero dei trasporti del 29 settembre tagliandolo a sole quattro ore invece delle 24 previste, rappresenta l’ennesimo attacco a un diritto costituzionale.

Non è un caso che ciò avvenga mentre esplode la crisi sociale, con la vertiginosa impennata dei prezzi e il crollo verticale dei salari.

USB rilancia l’iniziativa e ribadisce il riposizionamento dello sciopero di 24 h del TPL, previsto per il prossimo 9 ottobre.

In allegato le foto dell’iniziativa e il link al video completo sui nostri canali social.

Unione Sindacale di Base

Sorgente: Il diritto di sciopero non si tocca: blitz di USB a Palazzo Chigi contro le misure restrittive del Governo