0 2 minuti 9 mesi

Latin American heads of state proclaimed the rights of Palestinians and called

pulsante di condivisione di Facebook
pulsante di condivisione su Twitter
pulsante di condivisione di Reddit
pulsante di condivisione di whatsapp
pulsante di condivisione e-mail
condividi questo pulsante di condivisione

I capi di stato latinoamericani hanno proclamato i diritti dei palestinesi e hanno invocato “la necessità di creare uno Stato palestinese libero” durante la 78a sessione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Tenutosi dal 19 al 26 settembre, l’incontro delle Nazioni Unite ha riunito capi di governo di tutto il mondo e ha ascoltato i leader di Cile, Cuba, Brasile, Bolivia e Colombia che chiedevano “alle Nazioni Unite di denunciare la persecuzione” dei palestinesi.

Il leader più giovane del mondo, il presidente cileno Gabriel Boric, ha lanciato l’allarme sulle violazioni dell’occupazione israeliana contro il popolo palestinese. Ha esortato il mondo a “non rimanere in silenzio di fronte all’occupazione illegale della Palestina e all’incapacità della Palestina di formare uno Stato. Dobbiamo riconoscere i loro diritti secondo il diritto internazionale”. Boric ha anche invitato gli Stati membri a sostenere “la creazione di uno Stato palestinese indipendente”.

Boric, noto per essere un convinto sostenitore della causa palestinese e un difensore dei diritti umani, ha invitato il mondo a “difendere i diritti umani in ogni luogo e in ogni momento, qualunque sia la politica del governo che li indebolisce”.

Sorgente: At UN, Latin America’s presidents call for establishing a free Palestine