0 2 minuti 1 anno

Obiezione alle spese militari 2023: Guida pratica
23.05.2023

CAMPAGNA OSM DPN 2023

Campagna Obiezione alle Spese Militari per la Difesa Popolare non violenta

Movimenti promotori: Lega Obiettori di Coscienza ( L.O.C.) Lega Disarmo Unilaterale (L.D.U.) – Disarmisti Esigenti – WILPF Italia

Aderiscono (in colore rosso le conferme attese per rinnovo impegno) : Coord. “Fermiamo chi scherza col fuoco atomico; Kronos Pro Natura, Comunità delle Piagge (Firenze); Comitato per la denuclearizzazione del Golfo di Trieste; Un Ponte per….., Mondo senza guerre e senza violenza; Casa per la Pace Milano, Centro di Documentazione del Manifesto Pacifista Internazionale (CDMPI)

Ultima notizia:  SEI PER MILLE PER LA PACE – EMENDAMENTO DEL M5S   

Il M5S, intervenendo alla Camera per correggere la riforma fiscale della maggioranza governativa, tra gli oltre 100 emendamenti alla delega fiscale ha inserito anche la proposta di un 6 per mille Irpef per la pace, ovvero l’introduzione per i contribuenti della possibilita’ di destinare il 6 per mille Irpef, nella loro dichiarazione dei redditi, ai Corpi civili di pace. Si tratta di quella struttura interna alla Protezione civile che svolge azioni di pace nelle aree di conflitto e a rischio conflitto e nelle aree di emergenza ambientale.

Lo ha comunicato in una nota Emiliano Fenu, capogruppo M5S in commissione Finanze della Camera.

Fonte: (RADIOCOR) 26-05-23 13:06:11 (0325) 5 NNNN<

GUIDA PRATICA

COSTRUIAMO PACE E DISARMO

Per informazioni sulla campagna :

Centro Nazionale Campagna O.S.M. x D.P.N. c/o Lega Obiettori di Coscienza (L.O.C.) – Via M. Pichi 1 – 20143 MILANO Tel. 02/58101226 – email [email protected]

cell.340-0736871 whatsapp 391.14.85.130 –-

SE HAI DETTO NO

Alla guerra come strumento di risoluzione dei conflitti tra i popoli (art. 11 Costituzione Italiana);

alla ricerca, alla produzione, al commercio e all’accumulo di armi;

all’aumento costante delle spese militari e dei bilanci militari nel mondo e in Italia

al modello di difesa armato che paga militari professionisti, veri e propri mercenari della guerra

da impiegare al di fuori dei confini nazionali nelle cosiddette “missioni militari di pace” il cui vero obiettivo è tutelare e rafforzare gli interessi economici dominanti

all’intreccio tra minaccia nucleare e minaccia climatica per perseguire un modello economico strutturalmente pacifico con la giustizia ambientale e sociale

SE VUOI DIRE SI

Al cambiamento del sistema di difesa offensivo attuale in un modello difensivo non armato e nonviolento.

Ad una riduzione delle spese militari partendo dalle incostituzionali

All’approvazione di una legge per l’opzione fiscale con la possibilità di finanziare la pace anziché la guerra.

Alla Difesa Popolare Nonviolenta (DPN) che:

difende le relazioni sociali libere presenti su un territorio; mantiene i diritti umani, sociali ed economici per tutta la popolazione; organizza un sistema istituzionale per fare tutto ciò con la nonviolenza.

DICHIARA LA TUA OBIEZIONE ALLE SPESE MILITARI (E NUCLEARI)

SCEGLI LA DIFESA POPOLARE NONVIOLENTA

La DPN ha acquisito le basi giuridiche per la creazione di istituzioni, modelli ed esperienze alternative alla difesa militare. Esiste in materia un’ampia letteratura internazionale con studi e ricerche di alto valore giuridico. La DPN cresce e si sperimenta nelle pratiche di lotte territoriali che possono rappresentare esperienze di difesa popolare di base.

 La sperimentazione attuale può portare con azioni civili non armate enonviolente alla nascita dei Corpi Civili di Pace. Alcuni esempi si possono ritrovare nelle PBI (Peace Brigades International), i Volontari di Pace in Medio Oriente, i Caschi Bianchi, i Berretti Bianchi e le forme di cooperazione decentrata su progetti di difesa dei diritti umani.

Storicamente la DPN ha sperimentazioni autorevoli come quelle di Gandhi in India, dei numerosi casi di resistenza nonviolenta contro l’occupazione nazifascista, delle lotte contro la repressione nei paesi del blocco sovietico senza ricorrere alle armi, dei movimenti di opposizione agli euromissili, delle lotte contro le servitù e le basi militari (alcuni esempi: Larzac in Francia, le Murge in Puglia ……)..

Le basi giuridiche della tua obiezione in Italia

Art. 11 Costituzione Italiana; Sentenza Corte Costituzionale 164/1985 ;

Legge 230/1998; Legge 64/2001; D.P.C.M. 18.02.2004; Sentenza Corte

Costituzionale 228/2004 ; Documento del UNSC del 30 gennaio 2006.

CHI PUO’ ADERIRE ALLA CAMPAGNA

Può dichiararsi Obiettore/Obiettrice qualsiasi persona maggiorenne, (anche senza reddito) che vuole aderire per proprie convinzioni ad una riduzione delle spese militari in Italia ed impegnarsi per la costruzione di un modello di difesa nonviolento e non armato.

. MODALITA’ DI ADESIONE

· Si compila LA DICHIARAZIONE DI OBIEZIONE – OSM (vedi TESTO sotto riportato)

· Si effettuano uno o più versamenti

· Si spedisce la dichiarazione al PresidentedellaRepubblica

e al Centro Coord. Naz. OSM x DPN. email : [email protected]

(anche al capo del governo e ai presidenti sia del Senato che della Camera)

La disobbedienza civile

Nota bene: chi, trovandosi a debito, in sede di dichiarazione dei redditi, intende obiettare facendo disobbedienza civile deve segnalarlo sulla dichiarazione dei redditi.

OBIETTIVI GENERALI DELLA CAMPAGNA

· A livello politico-istituzionale: legge per l’opzione fiscale, ovvero la possibilità di ogni cittadino di devolvere la parte delle tasse pagate allo Stato per il militare, per un modello di difesa non armato e nonviolento e la costituzione di un Ministero per la Pace. Segnaliamo, quale momento intermedio, tra la migliore applicazione della normativa conquistata e il Minpax, l’iniziativa di “UN’ALTRA DIFESA E’ POSSIBILE”.

· Denuclearizzazione militare e civile, a partire dalla proibizione ONU delle armi nucleari

· La valorizzazione delle iniziative per la Pace, il disarmo e la difesa dei diritti umani svolte dai gruppi locali

OBBIETTIVI INTERNI DELLA CAMPAGNA

Potenziamento del Centro di documentazione Nazionale, costituzione di un gruppo di avvocati di sostegno tecnico, creazione di una Fondazione

Co m e  e f f e t t u a r e  u n  v e r s a m e n t o

A) Fondo per la PACE utilizzato per gli obiettivi della campagna Osm per la Dpn per le guide e per il centro di documentazione “Mille libri per la Pace. Conto corrente postale n.13382205, intestato a L.O.C. Lega Obiettori di Coscienza Via M. Pichi, 1 -20143 Milano specificare nella causale“Campagna OSM-DPN”- 2022

o tramite bonifico IBAN IT39L0760101600000013382205

c/c banco posta intestato a Lega Obiettori di Coscienza L.O.C.

Via M. Pichi, 1 – 20143 Milano

B) Fermiamo il Fuoco Atomico soggetto costituente dei Disarmisti esigenti. Versamento sempre su conto intestato LOC, specificando nella causale disamo atomico e denuclearizzazione

C) iniziativa locale di resistenza a condizioni e/o strutture militariste

D) allo studio: solidarietà agli alluvionati (sul conto corrente istituzione la della Regione Emilia-Romagna, E) SEI PER LA PACE SEI PER MILLE

Dove informarsi

Centro Nazionale Campagna O.S.M. x D.P.N. c/o Lega Obiettori di Coscienza (L.O.C.) – Via M. Pichi 1 – 20143 MILANO Tel. 02/58101226 – email [email protected]

cell.340-0736871 whatsapp 391.14.85.130

DISOBBEDIENZA CIVILE

Al momento del pagamento delle proprie imposte l’obiettore può scegliere di trattenere una parte delle tasse dovute. Questo atto è illegale: l’obiettore commette un gesto di disobbedienza civile.

L’obiettore, che non è un evasore, rende pubblica questa scelta con l’invio della dichiarazione di obiezione anche all’Agenzia delle entrate .

E’ una scelta possibile solo per alcune persone, in base alla loro situazione fiscale: lo può fare solo chi deve presentare il mod. 730 o l’Unico (quindi non il solo Cud) ed è a debito.

Es.: sono debitore di 1000 Euro di tasse, scelgo di obiettare 30 Euro: assieme al mio Caf preparo il mod. Unico, dove c’è scritto che devo pagare 1000 Euro, poi vado in banca/posta e pago solo 950

Euro (=1000 – 30) di tasse e quindi faccio un versamento di 30 Euro a una realtà pro-pace.

Non importa tanto la cifra obiettata: la campagna potrà incidere se ci saranno ‘granellini di sabbia nell’ingranaggio’ persone anche non in gran numero ma disposte a protestare senza arrendersi a questa ingiustizia.

Chi sceglie la strada della disobbedienza civile, dopo alcuni anni, subisce delle conseguenze/ricatti :

· preavvisocartaceo di obbligo al pagamento;

· fermo amministrativo dell’automobile operato dall’esattoria (‘agenzia di recupero crediti’);

· prelievo forzoso dei soldi dallo stipendio (max il 20% ogni mese)

· Ipoteca su immobili di proprietà. Tutti questi fatti sono possibili occasioni di sensibilizzazione e di richiesta di attestazioni di solidarietà. Il pignoramento di beni, molto praticato dalle esattorie in passato, è oggi una strada residuale.

Chi sceglie la disobbedienza civile è bene che si confronti e si coordini con altri obiettori che hanno percorso questa strada, per ulteriori informazioni, consigli, incoraggiamenti… Info: Andrea Mazzi tel 348-2612771

Se si obietta una cifra inferiore ai 20 Euro  le istituzioni non se ne curano e non c’è alcuna conseguenza.

________________________________________________________________________________________

DICHIARAZIONE DI OBIEZIONE ALLE SPESE MILITARI PER LA DIFESA POPOLARE NONVIOLENTA

  • Al Presidente della Repubblica, Palazzo del Quirinale, 00187 Roma – Piazza del Quirinale – Tel. 06.46991; Fax 06.46993125 Ind. internet: www.quirinale.it
  • Al Centro Coord. Naz. Camp. OSM-DPN

c/o LOC via M. Pichi 1/E20143 Mi tel . 02.58101226 e: [email protected]

Il/La Sottoscritto/a

nato/a a , il , residente a

in via con

nata/o a il tel.

e-mail

eventuale organizzazione di riferimento

DICHIARA

di essere Obiettore/Obiettrice di Coscienza alle Spese Militari, di condividere le finalità della Campagna di Obiezione alle Spese Militari per la Difesa Popolare Nonviolenta, e di aver provveduto a versare:

o A) la somma di € al Fondo per la Pace “Campagna OSM-DPN 2022”

(causale) sul conto corrente postale n. 13382205, intestato alla Lega Obiettori di Coscienza L.O.C. – Via M. Pichi,

1 – 20143 Milano, a sostegno e promozione degli obiettivi (opzione fiscale,riduzione spese militari e DPN), e delle spese organizzative della Campagna. Per chi aderisce alla Campagna senza reddito la somma versata è da considerarsi partecipazione alla campagna.

Settore d’interesse: odisarmo atomico ocentro documentazione o fondazione oopzione fiscale oministero della pace

o B) la somma di € a favore di Disarmisti esigenti (causale: disarmo atomico e denuclearizzazione)

o C) la somma di € a favore di Progetto iniziativa locale (in quanto impegnato in azioni dirette non armate, nonviolente e per la pace) __________________________________________________________

(Altre modalità da sottoporre a decisione: 1) SEI PER LA PACE, SEI PER MILLE; 2) SOLIDARIETA’ ALLUVIONATI)

Per chi fa disobbedienza civile:Il/La sottoscritto/a dichiara di effettuare un atto di disobbedienza civile:

detrae la somma di € dall’imposta della dichiarazione dei redditi versandola al Presidente della Repubblica per iniziative di pace per esercitare il proprio diritto ad un modello di difesa non armato e nonviolento.

autorizzononautorizzoil centro di raccolta a rendere pubblica la mia adesione alla campagna OSM. In conformità al D.Lgs 30 giugno 2003 n. 196 sulla tutela dei dati personali (Legge sulla Privacy)

Data, Firma

Altra Firma

Allega o Incolla la fotocopia del versamento effettuato sul retro della dichiarazione

Sorgente: Obiezione alle spese militari 2023: Guida pratica :: disarmistiobiettori