NUOVA RESISTENZA antifa'

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

“Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite deve dare la priorità alle crisi arabe e globali, non solo all’Ucraina”, afferma il segretario generale della Lega | ArabNews

Diken sharo

Giu 9, 2023

Il funzionario delle Nazioni Unite Rosemary DiCarlo ha sottolineato il ruolo dei paesi arabi che sarebbero “chiave” per porre fine al conflitto in Sudan. (AFP)
URL breve
Aggiornato 18 secondi fa
  • La guerra nucleare è una minaccia reale, afferma SG Aboul Gheit della Lega Araba
  • La mancanza di aiuti a “milioni di sofferenti” è stata discussa durante l’evento organizzato dagli Emirati Arabi Uniti

NEW YORK: giovedì la Lega degli Stati arabi ha invitato il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite a non lasciare che la guerra in Ucraina abbia la priorità su altri conflitti globali e le conseguenti crisi umanitarie, in particolare nella regione araba tra cui Yemen, Siria, Somalia e Sudan.

Il segretario generale della lega, Ahmed Aboul Gheit, ha detto ai membri del consiglio che il mondo si trova in un “momento molto critico”, che ha visto l’acuirsi delle tensioni e la polarizzazione delle maggiori potenze. Ciò ha spinto il mondo “sul precipizio di uno scontro nucleare”, con gli effetti attenuanti di un’azione collettiva sempre più improbabili.

Aboul Gheit ha affermato che ciò ha portato a una risposta inadeguata alle sfide moderne, tra cui l’antiterrorismo, i cambiamenti climatici, le interruzioni causate dai progressi tecnologici e la proliferazione delle armi di distruzione di massa.

Le osservazioni di Aboul Gheit sono arrivate in una riunione del consiglio organizzata dagli Emirati Arabi Uniti, presidente del Consiglio di sicurezza per il mese di giugno, per discutere i modi per rafforzare l’azione congiunta delle Nazioni Unite e della Lega Araba su varie questioni, tra cui la sicurezza regionale e le sfide umanitarie.

La nota concettuale degli Emirati Arabi Uniti per l’incontro ha sottolineato che tali sfide, compresi i conflitti in corso in Libia, Siria, Sudan e Yemen – e la situazione israelo-palestinese – “hanno portato a sofferenze inimmaginabili per milioni di persone.

“Inoltre, paesi come il Libano e la Somalia stanno affrontando profonde crisi economiche, un’elevata disoccupazione e un’inflazione vertiginosa, esacerbando così le fragilità e i bisogni umanitari”.

La nota afferma che i terremoti che hanno colpito la Siria e Turkiye all’inizio di quest’anno hanno aggravato le sofferenze nella regione, provocando una diffusa distruzione di case e infrastrutture, un alto numero di vittime e lo sfollamento di milioni di persone.

“Sebbene la risposta umanitaria sia stata sostanziale, ha dovuto affrontare notevoli
ostacoli, in particolare nel coordinare l’assistenza di vari donatori”.

Aboul Gheit ha affermato che “la tensione prevalente al vertice dell’ordine internazionale diminuisce qualsiasi opportunità di affrontare i conflitti regionali. Va anche a scapito dell’attenzione globale che dovrebbe essere prestata agli aiuti umanitari e di soccorso”.

Il Sudan sta assistendo da due mesi a una “situazione senza precedenti nella sua storia contemporanea con Khartoum che si trasforma in un campo di battaglia”, dove continuano la morte, lo sfollamento, il saccheggio e lo smantellamento delle istituzioni statali, ha affermato Aboul Gheit.

“La Lega degli Stati Arabi percepisce la gravità di questa situazione sia per il Sudan che per i paesi limitrofi e (essa) sta lavorando attivamente in coordinamento con altre organizzazioni regionali, in particolare l’Unione Africana, per ottenere una cessazione totale delle ostilità (e) creare un ambiente favorevole alla ripresa dell’azione politica”.

Ha esortato gli Stati membri a contribuire a mantenere “un Sudan unificato come nostro obiettivo senza alcuna minaccia alla sua integrità territoriale e senza indebolire le sue istituzioni nazionali”.

Sorgente: “Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite deve dare la priorità alle crisi arabe e globali, non solo all’Ucraina”, afferma il segretario generale della Lega

Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot