0 3 minuti 1 anno

1.500 truppe ucraine hanno preso parte alla fallita offensiva di Zaporozhye: il ministro della Difesa russo

Screengrab. Fonte: Ministero della Difesa russo.

Fino a 1.500 soldati ucraini hanno preso parte all’ultima offensiva nella regione di Zaporozhye che è stata respinta dall’esercito russo, ha dichiarato l’8 giugno il ministro della Difesa russo, il generale dell’esercito Sergey Shoigu.

L’offensiva ha avuto luogo vicino al villaggio di Orekhov. Il Leopard 2A4 di fabbricazione tedesca guidò la sfortunata offensiva, secondo le foto dal campo di battaglia.

“All’1:30 il nemico ha tentato con un massimo di 1.500 soldati e 150 pezzi di armatura della 47a brigata meccanizzata di sfondare la nostra difesa”, ha detto Shoigu durante un briefing.

La ricognizione della Russia ha rilevato tempestivamente il nemico, a seguito della quale artiglieria, aerei e forze anticarro hanno lanciato un attacco preventivo contro le truppe ucraine, ha aggiunto il ministro.

“Il nemico è stato fermato in tutte e quattro le direzioni e si è ritirato con pesanti perdite”, ha detto Shoigu.

Secondo il ministro, le forze di Kiev hanno perso 30 carri armati, 11 veicoli da combattimento di fanteria e fino a 350 membri del personale nel tentativo di avanzare.

“Le riserve appositamente addestrate dell’esercito ucraino non sono riuscite a raggiungere l’obiettivo di sfondare le linee russe nell’area di Zaporozhye”, ha spiegato Shoigu.

Il ministro ha continuato rivelando che le forze di Kiev hanno perso 945 persone, 33 carri armati, 28 veicoli da combattimento di fanteria, 38 veicoli corazzati da combattimento, tre obici semoventi Krab di fabbricazione polacca e altre attrezzature durante il 7 giugno.

In precedenza, il capo della stampa del gruppo di forze russo Yug ha riferito di scontri con le forze di Kiev vicino alle città di Spornoye, Vesyoloye e Kurdyumovka.

Secondo il capo della stampa, il gruppo ha distrutto due obici delle forze di Kiev nelle postazioni di tiro vicino alle città di Zvanovka e Serebryanka, un terzo obice e un mortaio vicino alla città di Belaya Gora e un quarto obice nella città di Krasnogorovka.

Anche le roccaforti della 24a brigata meccanizzata separata delle forze di Kiev vicino alle città di Kirovo e Druzhba sono state prese di mira con razzi termobarici.

Inoltre, le unità del gruppo Yug hanno respinto un attacco delle forze di Kiev in direzione Aleksandro-Kalinovo. Sono state segnalate perdite di manodopera, armi e hardware.

Anche due droni da ricognizione Leleka-100 di fabbricazione ucraina sono stati abbattuti da un sistema di difesa aerea 9K33 Osa del gruppo.

Le forze di Kiev hanno subito pesanti perdite da quando hanno lanciato la loro controffensiva il 4 giugno. Tuttavia, probabilmente continueranno con i loro piani militari. Altri attacchi verranno lanciati nei prossimi giorni. Le operazioni offensive potrebbero andare avanti per settimane o addirittura mesi.

Sorgente: 1.500 truppe ucraine hanno preso parte alla fallita offensiva di Zaporozhye: ministro della Difesa russoFronte meridionale


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.