0 3 minuti 1 anno

Addio a Francesco Nuti, l’attore e regista è morto dopo una lunga malattia. Aveva 68 anniLa notizia è stata diffusa dalla figlia Ginevra e dai familiari, che ringraziano il personale sanitario e tutti coloro che hanno avuto in cura di lui. Dopo il successo come regista e interprete di film campioni al box office, la caduta e il declino 12 giugno 16:08GettyFrancesco Nuti ha vissuto due vite: la prima da interprete di quel tipo di commedia romantica e agrodolce che ha avuto grande presa sugli autori comici delle generazioni successive; la seconda – ormai vittima della crisi del suo stesso cinema- segnata da un calvario di cadute, incidenti, accidenti e malattie, che dal 2006 lo avevano reso semi infermoCondividiE’morto stamani a Roma l’attore e regista Francesco Nuti. Aveva 68 anni ed era malato da tempo. A diffondere la notizia in una nota, la figlia Ginevra assieme ai familiari che ringraziano di cuore il personale sanitario e tutti coloro che lo hanno avuto in cura nel lungo periodo della malattia, in particolare il personale di Villa Verde di Roma. La data e il luogo delle esequie saranno comunicate nelle prossime ore. La famiglia chiede che sia rispettato il momento di grande dolore “e per questo motivo non intende rilasciare dichiarazioni”. ContrastoAttraverso una marcata cadenza dialettale e personaggi che giocano sul tentativo di riappropriarsi del ruolo dominante all’interno della coppia, Nuti ha interpretato commedie brillanti dai toni vagamente surreali che hanno avuto un successo strabiliante:Attore e regista, campione di box office negli anni ’80Francesco Nuti ha vissuto due vite: la prima da attore e regista – interprete di quel tipo di commedia romantica e agrodolce che ha avuto grande presa sugli autori comici delle generazioni successive- che con la sua leggerezza è stato campione di box office negli anni ’80; la seconda, ormai vittima della crisi del suo stesso cinema comico, segnata da un calvario di cadute, incidenti, accidenti e malattie, che dal 2006 lo avevano reso semi infermo.Attraverso una marcata cadenza dialettale e personaggi che giocano sul tentativo di riappropriarsi del ruolo dominante all’interno della coppia, Nuti ha interpretato commedie brillanti dai toni vagamente surreali che hanno avuto un successo strabiliante: “Io, Chiara e lo Scuro”, “Casablanca, Casablanca”, “Tutta colpa del paradiso”, “Stregati”, “Caruso Pascoski di padre polacco”, “Willy Signori e vengo da lontano”, fino a “Donne con le gonne”, fortunata pellicola che nella stagione 1991/92 battè ogni record d’incassi, segnando il momento di maggior successo della sua carriera: ne fu sceneggiatore, regista e attore protagonista al fianco della bellissima Carole Bouquet.

Sorgente: Addio a Francesco Nuti, l’attore e regista è morto dopo una lunga malattia. Aveva 68 anni