0 3 minuti 10 mesi

 

Il presidente ucraino e quello cinese hanno parlato per un’ora: è un evento rilevante, visti gli stretti rapporti tra Cina e Russia

Mercoledì il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e quello cinese Xi Jinping si sono parlati al telefono per la prima volta dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina. Secondo il portavoce di Zelensky, i due avrebbero parlato per un’ora, ma non sono stati comunicati dettagli sulla loro conversazione.

Володимир Зеленський
@ZelenskyyUa

Segui

I had a long and meaningful phone call with ?? President Xi Jinping. I believe that this call, as well as the appointment of Ukraine’s ambassador to China, will give a powerful impetus to the development of our bilateral relations.
18.784
Rispondi
Copia link

Il colloquio, comunque, è stato considerato importante anche solo per il fatto di essere avvenuto, per via delle posizioni ambigue assunte dalla Cina riguardo alla guerra. Il governo cinese ha infatti relazioni economiche e politiche molto solide con la Russia, e in questi mesi non si è mai esposto esplicitamente per condannare l’invasione. Pur definendosi neutrale, la Cina si è continuamente rifiutata di definire ciò che sta avvenendo in Ucraina come “guerra” (nei documenti ufficiali si parla di “crisi” in Ucraina), e non ha mai condannato le atrocità e i crimini di guerra commessi dai soldati russi contro i civili in Ucraina.

La Cina si era anche proposta come “mediatrice” e a febbraio aveva pubblicato un piano per avviare negoziati di pace tra Russia e Ucraina, che però era stato giudicato piuttosto generico e debole.

A fine marzo poi Xi era andato a Mosca per incontrare il presidente russo Vladimir Putin: sulla visita non c’erano grosse aspettative e infatti si era conclusa con soli accordi economici e nulla di più (soprattutto non era stato annunciato nessun aiuto militare, come invece si era ipotizzato nei mesi precedenti).

Sorgente: Il primo colloquio tra Volodymyr Zelensky e Xi Jinping dall’inizio della guerra – Il Post