0 2 minuti 12 mesi

Tragedia in Valtellina dove nel tardo pomeriggio di oggi due giovani di 15 e 17 anni sono stati travolti e uccisi da un treno in transito. Le vittime non si sono servite del sottopassaggio pedonale per attraversare i binari all’altezza della piccola stazione di Berbenno. Il macchinista del treno diretto alla stazione Centrale di Milano non ha potuto fare nulla per evitare l’impatto. Sul posto ora Polizia di Stato, carabinieri e soccorritori. L’esatta dinamica dell’incidente è tuttora in corso di accertamento.I due amici, invece di servirsi del vicino sottopasso pedonale, avevano deciso di scavalcare il muretto in cemento che divide i binari dalla trafficata statale 38 dello Stelvio, forse nell’intento di fare in fretta e arrivare alla stazione per prendere un treno. Proprio in quel momento arrivava, a velocità sostenuta, il convoglio di Trenord diretto a Milano che in quella stazione non si sarebbe infatti dovuto fermare. Il macchinista non ha fatto in tempo a frenare e non ha potuto evitare il tremendo impatto con i due giovanissimi che sono stati scaraventati sulla massicciata. I ragazzi non hanno avuto scampo, nonostante l’immediato allarme lanciato alla centrale di Areu (Agenzia regionale emergenza e urgenza).La Procura di Sondrio ha aperto un’inchiesta, come da prassi in casi del genere. La circolazione ferroviaria bel tratto Sondrio-Colico è rimasta sospesa diverse ore con ritardi sull’intera linea e l’organizzazione di corse sostitutive con bus da parte di Trenord. Restano da chiarire molti aspetti della tragedia: se i due giovanissimi fossero soli quando hanno compiuto il gesto avventato o in compagnia di altri amici, che avrebbero così assistito all’investimento.

Sorgente: Due ragazzi di 15 e 17 anni travolti e uccisi da un treno in Valtellina – Il Fatto Quotidiano