Unione Inquilini
0 3 minuti 1 anno
IN PREFETTURA SI PARLA DI TUTELE PER GLI SFRATTATI CHE NON ESISTONO, L’ASSESSORE ZEVI VENGA DIRLO NELL’AUDIZIONE PUBBLICA ALLA QUALE LO ABBIAMO INVITATO
Nota della Segreteria Collegiale Unione Inquilini Roma
6 febbraio 2023 – Il 2 febbraio si è riunito il comitato per l’ordine e la sicurezza presso la Prefettura di Roma al quale hanno partecipato anche il Sindaco di Roma Roberto Gualtieri e l’Assessore alle politiche abitative Andrea Tobia Zevi.
Tra le altre, il comunicato ufficiale recitava:
“È stata valutata, peraltro l’adozione di ulteriori iniziative di collaborazione tra ministero dell’interno, prefettura e comune di roma per affrontare insieme il gravoso problema degli sfratti , allo scopo di mitigare i riflessi sociali collegati alla loro esecuzione, quando siano coinvolte situazioni di fragilità.”
Un’affermazione che ci lascia a dir poco perplessi in quanto a Roma non abbiamo riscontrato alcuna iniziativa di mitigazione di sfratti che coinvolgono famiglie fragili.
Abbiamo invece assistito a sfratti di donne ultraottantenni a letto inamovibili con certificato medico sfrattate forzosamente, famiglie con minori e con minori disabili sfrattate senza alcun intervento a tutela e grande presenza di forza pubblica.
Non riscontrando le citate iniziative di “mitigazione degli sfratti per famiglie fragili” esprimiamo una fortissima preoccupazione per le vostre annunciate “ulteriori iniziative” che insieme a prefettura e ministero dell’interno si intendono adottare.
Nonostante le richieste e gli allarmi lanciati dal nostro sindacato, nonostante gli interventi dell’Alto Commissariato Onu sui diritti umani, l’Amministrazione è rimasta graniticamente inamovibile e impertubabile, di fronte ad anziani, bambini e invalidi semplicemente e cinicamente prendendo atto che a Roma Capitale ogni giorno vengono sfrattate persone senza alcuna tutela. Detto questo ci fanno ancor più restare esterrefatti a fronte di queste dichiarazioni pacificatorie che vogliono mistificare l’assoluta assenza del Comune di Roma che non interviene in alcun modo durante gli sfratti.
Occorrono fatti concreti e allora ancora una volta ci chiediamo che fine abbia fatto il Piano casa e il protocollo sfratti. Andremo a chiederlo direttamente all’Assessore Zevi il 9 febbraio alle ore 11 a Piazza Giovanni da Verrazzano nell’audizione pubblica, durante il presidio promosso dall’Unione Inquilini. alla quale abbiamo invitato l’Assessore Zevi e il presidente della commissione patrimonio Trombetti vengano ad illustrare i loro interventi direttamente agli sfrattati.