0 11 minuti 1 anno

Dal Nord al Sud il settore fa i conti con tutto questo ormai da tempo; la grande distribuzione non si adegua al ‘nuovo’ calendario, mandando in crisi i produttori, che iniziano a cambiare colture per adeguarsi e non fallire. “Passando da un eccesso all’altro, ormai si vive costantemente nell’emergenza” ha detto a ilfattoquotidiano.it Michele Laporta, presidente di Agritalia

Sorgente: Il caldo anomalo in inverno fa crescere frutta e piante, le gelate tardive in primavera le distruggono: i cambiamenti climatici (e il mercato che non si adegua) mettono in crisi l’agricoltura – Il Fatto Quotidiano

Rispondi