0 2 minuti 1 anno

“Sono stato azzittito appena ho fatto quel nome!”. E’ duro lo sfogo del Prof. Avv. Augusto Sinagra, intervenuto nell’udienza pubblica dinanzi alla Corte Costituzionale stamattina. Le sue parole, durante la sospensione mattutina dei lavori, vengono trasmesse in un video sulla pagina Facebook dell’Avv.Sandri, anche lui nel collegio difensivo dei ricorrenti .Il video della fine dell’intervento del Professor Sinagra è chiaro: nel momento in cui cita un articolo comparso su “La Stampa” lunedì 28 novembre a firma della dottoressa Donatella Stasio, la Presidente della Corte Costituzionale Silvana Sciarra lo blocca e dice: “Le tolgo la parola, Le tolgo la parola… noi qui non ci stiamo occupando di stampa” e viene immediatamente spento il microfono all’avvocato.L’articolo in questione cita, in previsione dell’udienza odierna in Corte, l’obbligo vaccinale che viene definito a “tutela dei diritti costituzionali”. Non è scritto, però, da un giornalista de “La Stampa” ma da Donatella Stasio che era stata citata dalla Corte Costituzionale in un recente comunicato dello scorso 27 ottobre.Si legge, infatti, nel comunicato: “TERMINA OGGI LA COLLABORAZIONE DI DONATELLA STASIO CON LA CORTE COSTITUZIONALE”Termina oggi la collaborazione della Dottoressa Donatella Stasio con la Corte costituzionale, cominciata a novembre 2017 come Responsabile della comunicazione e proseguita anche come Capo dell’Ufficio comunicazione e stampa della Consulta.“L’intero collegio della Corte esprime vivo apprezzamento per l’impulso innovativo impresso alla comunicazione della Corte e per la grande professionalità dimostrata in questi anni dalla Dottoressa Stasio”.

Sorgente: Polemiche in Corte Costituzionale. L’Avv. Prof. Sinagra: “Sono stato azzittito quando ho fatto quel nome!”. Il video e il comunicato della Consulta – eVenti Avversi