0 2 minuti 1 anno

Sia gli Stati Uniti che l’Unione europea stanno valutando la possibilità di pagare Elon Musk e la sua Space X per continuare a mantenere operativa in Ucraina la sua rete di comunicazione Starlink. Lo scrive il sito Politico. Starlink si appoggia ai satelliti commerciali messi in orbita dal gruppo di Musk e ha permesso a Kiev di continuare ad avere connessioni nonostante i danni inflitti dalle forze russe, assicurando all’Ucraine quello che gli analisti ritengono un importante vantaggio di intelligence. Nei giorni scorsi Musk aveva affermato che non sarebbe stato in grado di assicurare il servizio a tempo indeterminato a causa degli elevati costi (si stima circa 20 milioni di dollari al mese) invitando il Pentagono a coprire il costo. Salvo poi confermare ieri la prosecuzione del servizio a sue spese. Tuttavia il Pentagono sta ora pensando di dirottare a favore della rete di telecomunicazione parte delle risorse del fondo Ukraine Security Assistence Initiative usato per rifornire l’Ucraina di armi ed equipaggiamenti. Space X non ha risposto alla richiesta di un commento sulla questione. Un diplomatico ucraino si è detto fiducioso sulla possibilità che venga trovato un accordo per mantenere operativa la rete.

Sorgente: Sia Ue che Pentagono valutano di contribuire alle spese di Starlink di Musk per mantenere le comunicazioni in Ucraina – Il Fatto Quotidiano

Rispondi