1 2 minuti 1 anno

 21 OTTOBRE 2022

 

Giovedì sera, l’esercito israeliano ha deciso di chiudere il principale posto di blocco militare di Salem, a ovest della città di Nablus, nel nord della Cisgiordania, fino a nuovo avviso e ha invaso molte case in un villaggio vicino prima di assaltare e saccheggiare case e negozi e confiscare registrazioni e attrezzature di sorveglianza .

I soldati hanno chiuso il posto di blocco, provocando un ingorgo che si estende per centinaia di metri, prima di fermare e perquisire decine di auto.

L’esercito ha quindi informato i palestinesi che il posto di blocco militare sarebbe rimasto chiuso fino a nuovo avviso senza fornire ulteriori dettagli.

Inoltre, diverse jeep dell’esercito hanno invaso il villaggio di Rommana, a ovest di Jenin, e installato molti posti di blocco ai suoi ingressi e varie strade interne prima di prendere d’assalto e saccheggiare molti negozi e case.

Durante le invasioni dei negozi e delle case, i soldati hanno interrogato molti palestinesi e confiscato apparecchiature di sorveglianza e registrazioni.

Nelle notizie correlate, i soldati hanno chiuso più volte il posto di blocco militare di Al-Jalama a nord-est di Jenin in poche ore, provocando proteste, prima che l’esercito sparasse bombe a gas, granate a concussione e proiettili d’acciaio rivestiti di gomma.

Sorgente: Soldiers Close Major Roadblock, Invade Homes, Stores, Near Nablus  – – IMEMC News

Un commento su “I soldati chiudono un blocco stradale importante, invadono case, negozi, vicino a Nablus  – – IMEMC News

  1. mentre l’occidente condanna l’Iran per le repressioni, ci sarebbe anche da chiedersi se quello che succede in Iran sia solo frutto del problema femminile, senz’altro grave, e cosa veramente c’è dietro, Israele impunemente sequestra, uccide, distrugge e nessuno dice niente.