0 2 minuti 2 anni

Il 68,3% della popolazione globale ha ricevuto almeno una dose di vaccino, di cui però solo il 23,3% si trova in Paesi a basso reddito e circa 30 nazioni hanno vaccinato meno del 10% dei propri cittadini. La causa dell’iniquità risiede nell’avidità di Paesi ricchi e Big Pharma. Parola di Oms

 

 

“Abbiamo fallito a causa dell’avidità del Nord [del mondo, ndr]”. È l’ammissione di Mike Ryan, responsabile delle emergenze sanitarie dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), parlando dell’iniquità dei vaccini che persiste tra il Nord e il Sud del mondo in occasione del World Health Summit 2022, una delle principali conferenze sulla salute che si tiene ogni anno a Berlino in ottobre.

I COLPEVOLI

“È molto facile guardare alle istituzioni internazionali e multilaterali e dire che la colpa è tutta lì. In questa pandemia ci sono molte colpe da attribuire, ve lo assicuro”, ha detto Ryan, che tra i maggiori responsabili ha indicato i Paesi ricchi e le aziende farmaceutiche.

Sorgente: Su equità vaccini e Covax l’Oms si boccia e accusa Paesi ricchi e Big Pharma – Startmag


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.