Morti sul lavoro, un operaio incastrato in un macchinario e un altro precipita da un tetto

Morti sul lavoro, un operaio incastrato in un macchinario e un altro precipita da un tetto

29 Settembre 2022 0 Di Luna Rossa
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot

In mattinata un lavoratore è caduto da un tetto mentre si stava occupando di una bonifica dell’amianto a Notaresco, in Abruzzo: è deceduto dopo l’arrivo in ospedale. Nel pomeriggio, un 57enne è rimasto incastrato in una pressa industriale a Candiolo, nel Torinese

Due operai sono morti sul lavoro a distanza di poche ore. Il primo decesso è avvenuto nella mattinata di mercoledì a Notaresco, nel Teramano. Un lavoratore di una ditta esterna, impegnata nella bonifica dell’amianto, è precipitato dal tetto dello stabilimento Ecotel di Guardia Vomano, una frazione del paese abruzzese.

L’uomo, originario di Basciano, aveva 52 anni. L’incidente è avvenuto verso le 9: l’operaio sul tetto ha perso l’equilibrio cadendo per una decina di metri. In condizioni disperate è stato trasportato all’ospedale Mazzini di Teramo dov’è morto poco dopo.

Nel pomeriggio, il secondo incidente sul lavoro, questa volta in Piemonte. A perdere la vita è stato un operaio di 57 anni, impegnato in un’azienda di stampaggi industriali a Candiolo, in provincia di Torino. Da una prima ricostruzione l’uomo sarebbe rimasto incastrato in un macchinario, una pressa industriale.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, il personale sanitario del 118 con un’ambulanza e l’elisoccorso e i carabinieri dalla compagnia di Moncalieri.

Sorgente: Morti sul lavoro, un operaio incastrato in un macchinario e un altro precipita da un tetto – Il Fatto Quotidiano

seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot