0 2 minuti 2 anni

La Serbia non riconoscerà i risultati dei referendum nelle repubbliche del Donbass e nei territori dell’Ucraina meridionale controllati da Mosca sull’adesione alla Russia, ha affermato il ministro degli Esteri Nikola Selakovic.”Da un lato, il nostro impegno per i principi e le regole del diritto internazionale, la Carta delle Nazioni Unite, è cruciale”, ha detto domenica Selakovic ai giornalisti.”E, d’altra parte, sarebbe completamente contrario ai nostri interessi statali e nazionali, contrario alla nostra politica di rispetto dell’integrità e della sovranità territoriale e all’impegno per il principio dell’inviolabilità dei confini”. La regione di Kherson e gran parte della vicina regione di Zaporozhye sono state sequestrate dalle truppe russe dopo che Mosca ha lanciato la sua operazione militare nel paese vicino il 24 febbraio. Quest’anno la Russia ha riconosciuto l’indipendenza delle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk (DPR e LPR). Entrambe le repubbliche si sono staccate dall’Ucraina sulla scia del colpo di stato del 2014 a Kiev.

Sorgente: La Serbia rivela la posizione sui referendum Donbass, Kherson, Zaporozhye — RT World News


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.