Edizione il manifesto del 13.04.2022

13 Aprile 2022 0 Di Luna Rossa

Effetto guerra: due terzi dei bambini ucraini non ha più una casa in cui vivere e almeno la metà rischia di rimanere senza cibo. A denunciarlo è l’Unicef che lancia l’allarme anche sul rischio che i minori rimasti soli diventino vittime di abusi, sfruttamento e tratta

Megabase militare a San Rossore, le lacrime di coccodrillo di Lega e Pd
Italia

Megabase militare a San Rossore, le lacrime di coccodrillo di Lega e Pd

Riccardo Chiari

Ora il progetto non piace a nessuno, ma il consigliere comunale Francesco Auletta di Diritti in Comune, che ha sollevato il caso, documenti alla mano denuncia: “Tutti i partiti di governo e le amministrazioni territoriali ne erano a conoscenza da quasi un anno”. Con procedure semplificate e i fondi del Pnrr, un insediamento di 70 ettari nel parco naturale per i carabinieri parà del Tuscania.

Un’altra crisi sociale in arrivo: «Def, le risorse non bastano»
Economia

Un’altra crisi sociale in arrivo: «Def, le risorse non bastano»

Roberto Ciccarelli

Sindacati e Confindustria, divisi sulle soluzioni, criticano il governo. E il governo è incerto. Franco (Mef): “”Evitare che la gestione della crisi ci porti a crescere di meno”. Ma il Pil sta rapidamente diminuendo e non ci sono strumenti per attutire l’atterraggio. La denuncia della Flc Cgil: “L’ultima follia: più soldi alle armi, tagli alla scuola”

«Da cittadino britannico Alaa Abdel Fattah può essere difeso»
Internazionale

«Da cittadino britannico Alaa Abdel Fattah può essere difeso»

Gianluca Diana

Si accende una speranza per il più noto attivista egiziano, da poco condannato ad altri cinque anni di carcere e ora in sciopero della fame per protesta: «Con il nuovo passaporto può avere accesso ai legali inglesi, visto che il suo avvocato egiziano, Mohammed Baqer, è in carcere per averlo difeso», spiega Paola Caridi

Gli ingombranti sogni dei padri tra Asmara in guerra e la Roma dei bobo
Cultura

Gli ingombranti sogni dei padri tra Asmara in guerra e la Roma dei bobo

Guido Caldiron

«La linea», inquieto romanzo d’esordio del regista Lucio Pellegrini, per La nave di Teseo. All’interno di una narrazione potente, scandita da una serie di rapidi piano-sequenza che ci portano di volta in volta all’interno di ciascun personaggio, emerge un dubbio di fondo, un quesito che non si ha forse il coraggio di pronunciare, quasi che a «dargli un nome» possa rendere vano tutto il resto

Joana Vasconcelos, le mie opere nascono per trasmettere felicità
Cultura

Joana Vasconcelos, le mie opere nascono per trasmettere felicità

Giuseppe Frangi

Un incontro con l’artista che vive e lavora a Lisbona, che ha appena allestito due grandi installazioni a Napoli e Siracusa. «Il barocco da noi è una forma di cultura sincretica. Ancora oggi, entrando in una casa portoghese, ci si può trovare davanti una Madonna, un Buddha o una maschera africana»

Claudio Sabattini, esercizi di democrazia
Cultura

Claudio Sabattini, esercizi di democrazia

Massimo Franchi

«Il sindacalista», un volume di Gabriele Polo edito da Castelvecchi. Intellettuale bolognese, di famiglia proletaria, è stato protagonista della Fiom fin dagli anni Settanta. Il volume riesce a descrivere la grandezza di un personaggio spesso troppo avanti rispetto alla storia per essere compreso appieno dai contemporanei. Percepisce prima di tutti il vento del ’68 fondando la Suc, sezione universitaria comunista dedicata a Giaime Pintor. Troppo ingraiano, rompe con il Pci e sceglie il sindacato

Ad Aleppo né il pane né le rose
L’Ultima

Ad Aleppo né il pane né le rose

Chiara Cruciati

Dal 13 marzo il governo siriano ha imposto l’embargo ai quartieri a maggioranza curda della “capitale del nord” per sostituirsi all’autogestione sorta dopo il 2012 del modello-Rojava. Senza farina, i forni chiudono. Ma la gente, curdi e arabi, reagisce

Sorgente: Edizione il manifesto del 13.04.2022