Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

il manifesto del 02.11.2019 e i primi articoli online

Tempo scaduto per stracciare il Memorandum con la Libia. L’Italia e i trafficanti restano amici come prima. Ci saranno richieste di modificare qualcosa e altri soldi per fermare i migranti con tutti i mezzi. Ma il Pd annuncia che vuole cambiare i decreti sicurezza

POLITICA

Italia-Libia, avanti così

Domenico Cirillo

Tempo scaduto per stracciare il Memorandum con il quale il nostro paese finanzia i trafficanti libici. Arriveranno solo piccole modifiche. Nel frattempo Zingaretti prova a uscire dall’angolo e annuncia che, molto presto, il Pd chiederà di rivedere i decreti sicurezza di Salvini

COMMENTI

La discontinuità sul Memorandum non è all’orizzonte

Filippo Miraglia

Senza scelte e atti concreti che rappresentino un’inversione a U in tema di diritto d’asilo e immigrazione, Salvini, anche dall’opposizione, continuerà a restare il solo che raccoglie consensi. La continuità o il silenzio rappresentano un suicidio per le forze che sostengono questo governo

CARLA NESPOLO (ANPI)

Carla Nespolo (Anpi): «Razzismo sdoganato e destre astenute per non deludere il loro elettorato»

Roberto Ciccarelli

Intervista a Carla Nespolo, presidente dell’associazione nazionale partigiani (Anpi): “A furia di alimentare il razzismo hanno modificato il senso comune per cui oggi dichiararsi antisemiti o razzisti non è più una vergogna. Lo hanno diffuso, non riescono più a fermarlo. Ora la commissione affronti il problema dell’odio sul web e le fake news. La repressione non basta. Bisogna ripartire dalle scuole. E il governo non rinnovi le intese con la Libia e abolisca i decreti Salvini. C’è un’altra Italia, bisogna darle voce”

Legge di bilancio, scatta la gara delle bandierine

Andrea Colombo

Dalle auto aziendali alla plastica tax a quota 100, alleati in competizione sulle singole misure. Zingaretti esasperato: «Toc toc… c’è qualche altro leader che difende questo governo dagli attacchi della destra?»

La salute mentale è un lusso

Adriana Pollice

Cancellati per legge, i manicomi non sono mai spariti. I pazienti abbandonati nelle strutture private. E cresce la costrizione con il Tso.Standard diversi tra le regioni. Serve un garante nazionale che tuteli i diritti dei malato

GUERRA SIRIANA

Il destino dei curdi si misura in barili di petrolio e gas

Alberto Negri

La Siria oggi produce una miseria di greggio, ma il suo petrolio siriano riveste un significato politico che economico: Trump vuole impedire che Assad disponga di risorse indispensabili e rendere chiaro che gli Usa impediranno la costruzione di qualunque pipeline che dall’Iran, attraversando l’Iraq, possa raggiungere il Mediterraneo

INTERNAZIONALE

In piazza Tahrir di giorno e di notte: non si smobilita

Chiara Cruciati

Ieri la manifestazione più grande dai tempi di Saddam, 200mila a Baghdad. Nel centro della capitale materassi per passare la notte e cucine improvvisate per i piatti caldi. Scontri sul ponte verso la Zona Verde, mentre il presidente parla di nuove elezioni

Petrolio e incendi, doppia emergenza Usa

Marina Catucci

Una perdita nell’oleodotto Keystone mette in ansia il Nord Dakota. E la California continua a bruciare Il fuoco alle porte di Los Angeles, allerta rossa estrema. Greta Thunberg partecipa allo sciopero climatico

«A New York troppe tasse». E Trump scappa

Marina Catucci

Il presidente trasferisce la residenza in Florida per pagare di meno e per accapparsi voti nello Stato in bilico. L’ironia su Twitter del sindaco De Blasio e del governatore Cuomo

L’indipendenza di Algeri: «No al voto»

Melissa Aglietti

Nell’anniversario dell’inizio, nel 1954, della guerra di indipendenza dalla Francia in migliaia hanno manifestato nella capitale contro il sistema politico post-Bouteflika. Ma il governo va dritto verso le presidenziali del 12 dicembre

L’irresistibile fascismo della porta accanto

Guido Caldiron

«Alt-America. L’ascesa della destra radicale nell’era di Trump» di David Neiwert, per Minimux Fax. Un viaggio nelle idee e nei movimenti eredi del Ku Klux Klan passati dalla marginalità al mainstream. Dall’«industria della cospirazione» al «gamergate» cresce una nuova generazione di nazionalisti bianchi. «Nella vita pubblica americana – spiega l’autore – esiste una dimensione alternativa, uno spazio mentale oltre i fatti e la logica, dove le regole dell’evidenza sono sostituite dalla paranoia»

Il Moma si fa grande inseguendo la luce

Giulia D’Agnolo Vallan

Il tempio dell’arte contemporanea di New York ha riaperto con un trenta per cento di spazi in più, isole immaginate come mostre a sé, percorsi liberi, una maggiore duttilità degli ambienti e una vocazione interdisciplinare. L’espansione è opera dello studio di architettura di Diller Scofidio + Renfro

VISIONI

Trump ferma il baseball venezuelano

Nicola Sellitti

Le sanzioni commerciali fissate dall’amministrazione del tycoon statunitense verso il governo Maduro oltre a far fuggire alcuni colossi industriali dal Venezuela incidono anche sulla Liga de Beisbol Profesional

La libertà di parola e le folli bugie di Facebook

Giulia D’Agnolo Vallan

In una lettera aperta pubblicata sul «New York Times», Aaron Sorkin, sceneggiatore di «Social Network» risponde a Zuckerberg sulla questione delel inserzioni pubblicitarie politiche e sulla disinformazione

LA FINALE

Inghilterra-Sudafrica: il rugby sceglie la sua regina

Peter Freeman

Sabato 2 novembre al Yokohama Stadium (Raidue, 10.00) la finalissima della coppa del mondo di rugby tra le due compagini. Nel 2007 la vittoria andò agli Springboks. Nella finale per il terzo postogli All Blacks dominano il Galles (40-17).

BOXE E GEOPOLITICA

Pugni allo stomaco tra le dune saudite

Roberto Persia

L’incontro-kolossal di boxe Joshua-Ruiz, il grande tennis, wrestling, Supercoppa italiana e Formula E di automobilismo… Per riscattare la sua immagine internazionale l’Arabia saudita si dà allo «sport washing»

Halloween alla napoletana

Domenico Sabino

Capitale mondiale delle capuzzelle, i teschi dei cimiteri antichi venerati e ammantati da leggende, tra antropologia culturale e divagazione sul tema del rapporto tra i vivi e i morti

FARC, dalla guerriglia al partito

Fabrizio Rostelli

Griselda Lobo e Jairo Cala, leader storici delle «Fuerzas Armadas Revolucionarias de Colombia – Ejército del Pueblo»

Il ritorno dell’angelo di Berlino

Giovanni Spagnoletti

Torna nelle sale il 4 e 5 novembre, in versione restaurata, il capolavoro di Wenders, Handke e Ganz, a trent’anni dalla caduta del muro

Sorgente: il manifesto del 02.11.2019 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing